Juventus, Paratici: “Indagati? Non so nulla, ora c’è Morata”

| 27/09/2020 20:27

Fabio Paratici, ds della Juventus, ha parlato a Sky Sport prima della gara contro la Roma.

Intervista a Fabio Paratici

“Indagati per il caso Suarez? Nessuna leggerezza, si è verificata l’opportunità che Suarez si liberasse dal Barcellona e abbiamo fatto verifiche necessarie. Abbiamo fatto tutto nel rispetto del regole.

Corruzione? Io non sono un magistrato e un poliziotto. Non conosco nemmeno bene questo tipo di situazioni e non mi sono fatto un’idea.

Pirlo? Su questo mi sento più preparato, Andrea lo conosciamo bene. Era un calciatore fantasioso e coraggioso ed è un allenatore così. Il coraggio deriva da una preparazione importante anche in allenamento.

Dzeko? Lo saluterei come sempre, come faccio con tutti i calciatori. Lo faccio a maggior ragione per quelli grandi come Dzeko. Si parla maggiormente del mancato arrivo del calciatore che di quello che ci ha raggiunto. Vedo che viene cavalcata molto, il mercato è fatto di opportunità, bisogna essere elastici e pronti a reagire alle situazioni. Abbiamo provato a prendere Morata prima ma l’Atletico aveva detto no al prestito, siamo andati avanti con Dzeko, se le cose con Milik fossero andare diversamente poteva arrivare Dzkeo. Poi abbiamo continuato l’obiettivo Morata. E’ un calciatore che per caratteristiche si sposa a pieno con le nostre esigenze. Siamo felici di averlo co noi”.

juventus-lazio paratici


Continua a leggere