Inter, Lukaku: “Ci penso ancora a quella sera. Qui è un sogno, Conte un padre”

| 24/09/2020 11:00

Inter, Lukaku si confessa: “Conte è come un padre per me, maledetta quella sera in Europa League”

E’ stato assoluto protagonista dell’Inter e della Serie A, Romelu Lukaku. La stagione si è conclusa senza titoli, ma l’anno di transizione con Antonio Conte è stato buono. A pochi passi dalla Juventus, accorciando quel gap che sembrava incolmabile fino ad un anno fa. La scelta dell’Inter e gli straordinari gol siglati con la maglia nerazzurra, pronto ora a mettere nel mirino lo scudetto. Vuole vincere un trofeo e dimenticare per sempre l’amara sconfitta in Europa League contro il Siviglia, partita in cui è stato protagonista sia in positivo, che in negativo. Sì, perché oltre al gol, ha trovato anche uno sfortunato autogol, che non ha permesso all’Inter di trionfare in Europa. Vuole mettersi alle spalle la brutta esperienza, per ambire in grande assieme alla sua Inter.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, colpo a costo zero: sarà l’alternativa a Lukaku

Lukaku ama l’Italia: “E’ il miglior Paese in cui io sia mai stato”

Ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport, il gigante belga dell’Inter, Romelu Lukaku. Si confessa, con amore per il nostro Paese: “Mi trovo molto bene qui, l’Italia è il miglior Paese in cui io sia mai stato. Qui mi trovo bene anche con la gente, non è solo bella. Il calcio italiano è perfetto, mi sento migliorato da quando gioco in Serie A. Poi è chiaro, punto sempre a fare qualcosa in più, serve per diventare forte”. 

(www.gettyimages.it)

Le parole di Romelu Lukaku

Non nasconde le proprie ambizioni Romelu Lukaku, vuole vincere lo scudetto: “Facciamo parlare il campo, è l’unica cosa che conta. Se scendiamo in campo concentrati e facciamo bene, allora si possono fare grandi cose. Fuori dal campo io non parlo mai, non sono quel tipo di persona. Lo faccio in campo, voglio esprimermi quando calcio il pallone”.

Su Conte: “Più di un mentore, per me è un padre vero, perché è una persona che capisce veramente bene chi sono. Sono grato per la stima che ha sempre avuto nei miei riguardi. Sei anni fa successe di vivere un interesse da parte sua, essere con lui all’Inter è un sogno”. 

Su Vidal: “Quanta qualità, noi dobbiamo migliorare e la sua esperienza enorme ci aiuterà. Nelle grandi squadre si vince grazie a questi giocatori”.

Sulla delusione in Europa League: “Per diversi giorni non ho parlato. Ho passato 4 giorni senza rivolgere parola a nessuno, perché ero molto deluso. Poi volti pagina, me ne sono fatto una ragione. Sono cose che possono accadere”. 

lukaku

(www.gettyimages.it)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inter, Lukaku contro il celebre gioco “Fifa”: “Assegnano valori sballati”


Continua a leggere