Coronavirus, De Laurentiis denunciato dalla Codacons: l’accusa

| 13/09/2020 21:20

Coronavirus, denunciato De Laurentiis: ecco la pesante accusa del Codacons

Il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è stato contagiato dal Coronavirus. L’annuncio è arrivato nei giorni scorsi, creando un allarme non indifferente all’intero panorama calcistico italiano. Sì, perché la Serie A è entrata in emergenza, considerando la presenza dello stesso patron partenopeo all’interno dell’Assemblea di Lega, tenutasi lo scorso mercoledì. La positività dell’imprenditore romano ha costretto gli altri presenti ad autoisolarsi, con quarantena volontaria, per evitare nuovi scenari complicati, per il futuro della stessa competizione, ma ancor prima delle condizioni di salute, che sono la priorità in queste circostanze. A non farla passare liscia al presidente del Napoli, potrebbe essere la Codacons. Il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, ha denunciato Aurelio De Laurentiis.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, De Laurentiis incosciente: più di 50 persone a rischio

Coronavirus, “epidemia dolosa”: De Laurentiis denunciato dal Codacons

L’accusa è pesante da parte della Codacons, che ha emesso un comunicato ufficiale: “Necessario, opportuno e doveroso accertare se possa sussistere una responsabilità del Patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis che mercoledì 9 settembre si sarebbe presentato all’Assemblea di Lega Calcio di serie A nonostante non stesse bene e senza mascherina, per avere potenzialmente posto in pericolo la sicurezza e l’incolumità’ pubblica, per violazione dell’art. 32 della Costituzione, e per epidemia dolosa e/o per dolo eventuale”.

de laurentiis coronavirus

(www.gettyimages.it)

De Laurentiis denunciato, domani sarà la giornata decisiva: cosa rischia il patron del Napoli

Una bomba ormai esplosa attorno al patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis. Caotica la situazione che lo riguarda in prima persona, mentre le sue condizioni di salute migliorano giorno dopo giorno, e continuano ad essere monitorate. Il Codacons, nella giornata di domani, presenterà un esposto alla Procura di Milano, con una richiesta effettiva di apertura delle indagini per, appunto, l’epidemia dolosa di cui sarebbe accusato. Non è un bel momento per il presidente azzurro dunque che, assieme alla moglie – anche lei positiva al Covid – sta trascorrendo i suoi momenti difficili in casa propria, in attesa di vedere le sue condizioni migliorare definitivamente.

napoli de laurentiis

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, allarme in Europa: il tecnico della big è positivo 


Continua a leggere