Bologna, Mihajlovic: “Su di me troppa invidia e cattiveria”

| 09/09/2020 10:20

Bologna, Mihajlovic e la sua risposta dura: “Gente invidiosa, non capisco perché quegli attacchi a me e alla mia famiglia”

L’allenatore del Bologna, Sinisa Mihajlovic, si è completamente rimesso dopo il contagio legato al Coronavirus, un allarme che, considerando le sue precarie condizioni di salute, ha spaventato tutti i suoi cari. Ma il tecnico serbo è un osso duro e ha reagito eccome, anche nei suoi modi che lo contraddistinguono, prendendo la situazione di petto, senza troppo “possesso palla”, se la vogliamo dire con termini calcistici, come lui ama. E ancora una volta, sempre senza troppi giri di parole, ha qualche attacco da sferrare, in maniera polemica, su chi ha parlato senza conoscere, le sue reali condizioni di salute.

L’intervista di Mihajlovic: il tecnico del Bologna passa all’attacco

Una lunga intervista, quella di Sinisa Mihajlovic, ai microfoni della Gazzetta dello Sport. Il tecnico serbo, parla così, in riferimento ad alcune voci legate alla sua “poca attenzione” sul virus, che ha contratto non molto tempo fa: Tutte cazz**e. La gente parla e neanche sa le cose. Sì, mi riferisco a chi parla di presunte mancate precauzioni, che non avrei preso in Sardegna. La mia famiglia è ferita dalle cose che hanno detto. Io sono fortunato, perché non mi piacciono i social, non passo il mio tempo lì. Ma alcune badilate le possono anche evitare, perché non posso rispondere. Sono andato in vacanza in Sardegna, non c’era un solo caso di Covid all’epoca. Non vedevo la mia famiglia da due mesi, ci siamo riabbracciati. Ho preso tutte le precauzioni del caso, ho tolto la mascherina solo per mangiare, sennò come si fa? Pensate che neanche in spiaggia sono mai stato, solo in barca o in piscina, con le dovute misure di sicurezza. La discoteca non mi piaceva da giovane, figuratevi ora a 51 anni. Non ci sono andato, ma la gente parla. Cos’ho fatto di male?”

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, fatta per l’addio di Koulibaly: ecco quando arriverà l’annuncio

Sinisa Mihajlovic non smette e continua il suo attacco: “Forse posso dare fastidio a qualcuno. E’ facile, forse di più, essere vicini a chi è fragile e debole, rispetto a chi invece guarisce. Gli italiani ti perdonano tutto, ma non il successo. Lo diceva Enzo Ferrari, ma questo succede ovunque, non solo qui”.

bologna mihajlovic

Mihajlovic sul Coronavirus: “Molti hanno la memoria corta”

E sul Coronavirus: “Chi dice che “non esiste”, sta dimenticando quello che abbiamo passato da febbraio in poi. La memoria corta è un dramma della nostra società. Stimo molto i medici che hanno lavorato, sono degli eroi, speriamo possano riuscire a trovare un vaccino, perché non vogliamo più vivere questo dramma”. 

bologna mihajlovic

(www.gettyimages.it)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Inter, riecco Tolisso: è qualcosa di più di un piano B


Continua a leggere