Calciomercato Roma, il terzino ai saluti! E’ vicino alla Turchia

| 29/08/2020 21:00

Il calciatore è pronto a lasciare la maglia giallorossa dopo due anni. Sembra quasi fatta per un suo trasferimento in Turchia. Ecco i dettagli di questo possibile trasferimento.

Santon al Besiktas, ci siamo!

Davide Santon sta per lasciare la Roma e l’Italia. Sembra ormai quasi fatto il suo passaggio al Besiktas, squadra che milita nella massima serie turca. Già nella passata stagione sembrava sul punto di partire, ma non si è accordato con nessuna delle squadre che lo avevano cercato ed è rimasto nella rosa giallorossa. In due anni con i ‘lupi’ ha giocato solamente in 32 occasioni in Serie A. Sia con Eusebio Di Francesco (poi successivamente Claudio Ranieri) che con Paulo Fonseca l’ex nerazzurro non è riuscito ad imporsi. La maggior parte delle volte subentrava dalla panchina. Poche le gare in cui ha giocato da titolare. Ora per lui sta per iniziare una nuova avventura, all’età di 29 anni, con uno dei club più prestigiosi della Turchia. In queste ore le società si stanno accordando per il prezzo finale della sua cessione. A partire dalla prossima settimana può arrivare l’attesissima fumata bianca che sancirà il passaggio di Santon al Besiktas.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Roma: se parte Schick, super colpo in arrivo

Due club di ‘A’ avevano provato ad acquistarlo

Il Genoa ed il Parma dovranno virare su altri obiettivi per la fascia. I direttori sportivi di entrambi i club, Daniele Faggiano e Marcello Carli avevano chiesto informazioni alla dirigenza, ma senza successo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, c’è l’accordo per la bandiera della Roma: le cifre

Mourinho lo fece esordire a 18 anni

Se ha debuttato nella massima serie a diciotto anni deve ringraziare solo Josè Mourinho quando era alla guida dell’Inter. L’attuale tecnico del Tottenham aveva visto nel ragazzo le giuste qualità, tanto da farlo esordire (da titolare) nei quarti di finale di Coppa Italia proprio contro la Roma. Quattro giorni più tardi arriva l’esordio in Serie A contro la Sampdoria, sempre dal 1′ minuto. Addirittura, un mese più tardi, grazie alle ottime prestazioni precedenti il manager portoghese lo fa esordire in Champions League contro il Manchester United, affidandogli il difficile compito di marcare per tutto il match Cristiano Ronaldo. Risultato finale? 0-0 e migliore in campo. Annullò, per tutti i 90 minuti, l’attaccante della Juventus.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Milik cambia idea: novità in arrivo

 


Continua a leggere