Calciomercato Ascoli, Valerio Bertotto nuovo allenatore (UFFICIALE)

| 27/08/2020 16:40

Cambio di panchina per l’Ascoli. A partire dalla prossima stagione non ci sarà più Davide Dionigi, che è stato esonerato dalla società. Al suo posto è stato chiamato Valerio Bertotto, difensore storico dell’Udinese dove ha militato per tredici anni.

Valerio Bertotto (Getty Images)

Valerio Bertotto (Getty Images)

Calciomercato Ascoli, Dionigi non è più il tecnico

Davide Dionigi è stato sollevato dall’incarico come allenatore della squadra bianconera. Da quando era arrivato sulla panchina marchigiana, aveva raccolto 14 punti in 9 gare. A quanto pare questo non è bastato alla dirigenza che ha preferito dargli il benservito. Aveva conquistato la salvezza in extremis con i suoi ex ragazzi. Con una nota sul proprio sito ufficiale ecco cosa ha scritto il club: “L’Ascoli Calcio 1898 FC S.p.A. comunica di aver sollevato il Sig. Davide Dionigi dall’incarico di responsabile tecnico della prima squadra. Desideriamo ringraziare Dionigi per il suo impegno e la sua professionalità dimostrata in questo periodo, augurandogli una buona fortuna per la sua carriera calcistica“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Perugia, Caserta è il nuovo tecnico (UFFICIALE)

Bertotto prende il suo posto: “Orgoglioso di essere qui

Successivamente la dirigenza ha annunciato il nome del nuovo manager. Si tratta di Valerio Bertotto, ex centrale che ha giocato per anni in Serie A. Queste le sue prima parole: “Aspettavo questa chiamata da tantissimo tempo e sono molto felice che sia arrivata ora. Ringrazio il presidente per avermi concesso questa grande opportunità. Arrivare in questa piazza significa tanto per me. E’ motivo di orgoglio essere qui. Sono in una società in cui è stata scritta la storia“.

(www.gettyimages.it)

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Genoa, esonerato Nicola. Maran nuovo allenatore (UFFICIALE)

Ancora Bertotto: “Ecco come sarà il mio Ascoli…

La mia fortuna, quando sono stato calciatore, è quella di aver avuto grandi tecnici che mi hanno insegnato tantissimo. Ho preso spunto da parecchi di loro e spero di sfruttare le mie capacità. Non sono un tipo di persona che parla di moduli di gioco, dalla mia bocca non uscirà nulla del genere. La cosa certa è che sentirete parlare di filosofia di calcio. Il mio deve essere un calcio moderno, ci vuole soprattutto grande intensità. Da quando ho indossato i panni da tecnico ho avuto esperienze molto brevi, però che hanno fruttato risultati importanti“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Bari, Vivarini non è più l’allenatore del club (UFFICIALE)

 

 


Continua a leggere