Conte dopo Siviglia-Inter: “Futuro? E’ successo qualcosa, c’entra anche la famiglia”

| 22/08/2020 00:02

Conte, tecnico dell’Inter, ha parlato ai microfoni Sky dopo la sconfitta contro il Siviglia. Queste le sue parole.

Conte dopo Siviglia-Inter

inter conte

(www.gettyimages.it)

Dove nasce il rimpianto di questa partita? E’ stata una partita dura ed equilibrata, nel secondo tempo l’episodio poteva spostare la partita. Dopo l’autogol di Romelu era chiaro fosse tutto difficile, il rimpianto arriva fino ad un certo punto. I calciatori hanno dato tutto contro una squadra abituata a questo tipo di finali, penso che forse questo abbia spostato l’ago della bilancia. Che certezze ci sono per la prossima stagione? Questi ragazzi hanno lavorato tanto e sono cresciuti, sono arrivati a giocarsi una finale. Tanti erano alle loro prime esperienze, anche i giovani hanno fatto una buona stagione. Confronto con la proprietà? Si, ma adesso dobbiamo rientrare a Milano a prenderci le vacanze. A mente fredda ci incontreremo ed è giusto così. Si farà una disamina della stagione e di tutto in maniera molto serena. Cercheremo di pianificare eventualmente il futuro dell’Inter, con o senza di me. Senza di voi? Non lo so, è stata una stagione molto dura secondo tutti i punti di vista, bisogna riposare ed affrontare bene le situazioni e prendere la decisione migliore. Non c’è assolutamente astio, ci sono vedute che magari possono essere diverse. Ringrazio chi mi ha permesso di fare questa esperienza, se devo dire una cosa: ne è valsa la pena e sono molto contento. Tu rimani all’Inter? Il mio punto di vista non lo conoscete, lo dirò quando ci sarà l’occasione di confrontarsi. E’ giusto costruire qualcosa di importante, ma va fatto anche in armonia. Ci sono state delle situazioni che non mi sono piaciute, devo capire se la priorità diventa il calcio o la famiglia. Se alcune scelte influiscono anche su quello, allora a tutto c’è un limite. Qualcosa è successo, bisogna capire se c’è volontà da parte di tutti di non passare un’altra annata del genere. Farò delle valutazioni anche io.”


Continua a leggere