Coronavirus, Gravina: “I tesserati devono essere responsabili”

| 20/08/2020 12:30

Le finali delle coppe europee chiuderanno ufficialmente la stagione 2019-2020 del calcio, che ha dovuto fare i conti con lo stop provocato dal coronavirus. Per questo motivo ogni campionato sta lavorando per la ripresa, che in Italia è stata fissata per il 19 settembre.

Coronavirus, le parole di Gravina

gravina serie a figc

 

La data è stata stabilita, ma a tenere banco sono le positività di 4 giocatori di Serie A, che sono stati ufficializzati ieri. Ad analizzare la questione è stato il presidente della Figc, Gabriele Gravina, che ha dichiarato: “Sono preoccupato, invito tutti i tesserati ad essere più responsabili. Il pericolo non è superato ed è necessario adottare le giuste precauzioni. Siamo prima uomini e poi atleti. Per questo motivo è necessario avere una coscienza che ci spinga ad osservare le disposizioni del governo”. Un messaggio molto chiaro quello del numero 1 della Federazione, dal quale si evince tutta la preoccupazione in vista della ripresa della nuova stagione.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, Gravina: “Per il nuovo campionato serve il DPCM”

Serie A, 4 nuovi casi in Serie A

Nel dettaglio sono stati colpiti il portiere della Roma, Antonio Mirante, che in un video ha rassicurato i tifosi e il difensore Luca Ceppitelli, il centrocampista Filip Bradaric e l’attaccante Alberto Cerri del Cagliari. Salgono a 4 i casi nelle fila dei rossoblù dopo quello dell’attaccante Kiril Despodov. Per questo motivo i dirigenti hanno deciso di rinviare l’inizio del ritiro. Dopo la Spagna, la Francia, dunque, è stata colpita anche l’Italia.


Continua a leggere