Serie A, spunta la data per il ritorno allo stadio dei tifosi

| 17/08/2020 12:30

La Lega sta lavorando per definire la ripresa della prossima stagione della Serie A. Il primo passo è stato stabilito fissando la data di inizio al 19 settembre, ma resta ancora da risolvere il problema legato al ritorno sugli spalti dei tifosi e spunta nuova ipotesi.

L’indiscrezione del Corriere dello Sport

La stagione che si è appena conclusa, infatti, resterà nella storia anche per le partite disputate a porte chiuse. Una scelta dolorosa, ma necessaria per garantire la sicurezza dei cittadini ed evitare assembramenti. Un calcio diverso che ha dovuto fare a meno degli incassi dei tifosi e per questo motivo spinge per tornare alla normalità. Nelle scorse settimane, la Lega aveva approvato un protocollo con la proposta di ottenere l’apertura degli stadi fino a 1/3 della capienza, ma dal Comitato Tecnico Scientifico del Governo, che non ha ancora fornito una risposta. Il tormentone è appena iniziato e l’ultima novità in tal senso l’hanno fornita i colleghi del Corriere dello Sport, che questa mattina hanno reso noto la data in cui l’ipotesi potrebbe diventare realtà. Il quotidiano romano, infatti, ipotizza un ritorno sugli spalti dei tifosi il 3-4 ottobre, ovvero nel weekend della terza giornata di campionato.

 

LEGGI ANCHE >>>Perugia in C, macabra contestazione dei tifosi: manichini impiccati

serie a pallone

(www.legaseriea.it)

Riapertura degli stadi, ecco gli scenari

L’ultimo decreto sulle manifestazioni sportive consente di ospitare fino a 1000 persone per un evento all’aperto e 200 per quelli al chiuso. La decisione di concedere una deroga deve essere presa dalla singola Regione. Una possibilità che fa discutere perchè non verrebbe applicata da tutti. L’ipotesi della data diffusa oggi appare invece difficile da applicare, dopo la decisione del governo di chiudere le discoteche. Lo scontro è appena iniziato e resta da capire se anche questa volta il calcio vincerà, come quando il governo decise di riaprire gli stadi e solo un secondo momento le discoteche. La data d’inizio della Serie A è stata fissata, ma resta da superare questo nodo e quello relativo al protocollo da applicare.


Continua a leggere