Calciomerato Roma, dimissioni Fienga: la decisione di Friedkin

| 12/08/2020 12:00

Stagione conclusa per la Roma e imminente cambio di proprietà. James Pallotta ha ceduto la società a Dan Friedkin per quasi 600 milioni di euro. Passaggio completato ufficialmente, dal 31 agosto sarà il nuovo proprietario ad avere la gestione di tutto il club nelle proprie mani. Intanto, si inizia a lavorare per quella che sarà la nuova Roma.

Roma, dimissioni Fienga: la decisione di Friedkin

Dan Friedkin è alla continua ricerca di un direttore sportivo che poi in breve tempo riesca a mettere su una rosa all’altezza delle aspettative. La Roma vuole arrivare subito in cima alla classifica della Serie A e rendersi protagonista in Europa League. Intanto, come riportato dal Corriere dello Sport, il nuovo presidente si sta già muovendo di prima persona e ha avuto nelle settimane precedenti un incontro con il presidente Andrea Agnelli e con il presidente del CONI Giovanni Malagò riguardo la sua nuova avventura. Ora però, Friedkin ha risolto anche il problema legato alle dimissioni di Fienga.

(www.gettyimages.it)

LEGGI ANCHE >>> Inter, infortunio Sanchez: i tempi di recupero

Roma, nuovo ruolo per Fienga

Nelle prossime settimane, Guido Fienga, amministratore delegato della Roma di Pallotta, presenterà le dimissioni obbligatorie visto il cambio di proprietà. Poi però, Friedkin ha deciso di puntare su di lui e di ingaggiarlo nuovamente nel nuovo ruolo di CEO giallorosso. La Roma riparte ed è pronta ad entrare in gioco.


Continua a leggere