Serie A, il pagellone delle squadre di fine anno: vincono Atalanta e Verona (FOCUS CM24)

| 09/08/2020 13:45

Termina un’altra stagione di Serie A, la più complicate di tutte. Un anno davvero particolare per il calcio italiano e non solo. La tragedia Covid ha sconvolto tutto il mondo, ma il calcio ha spinto per non fermarsi. Quello italiano, dopo diversi mesi di stop è tornato per chiudere la stagione. Andiamo a vedere dunque che andamento hanno avuto i club italiani.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, esonero Sarri: cambiano i piani di mercato

during the serie A match between Juventus and Atalanta BC at Allianz Stadium on March 14, 2018 in Turin, Italy.

Serie A, pagellone di fine anno

E’ la Juventus a vincere ancora una volta lo scudetto, ma non il titolo di migliore squadra della stagione. Andiamo a vedere in ordine di classifica finale tutti i voti dei club italiani nel pagellone di Serie A 2019/20.

  1. Juventus 8: tanta paura di poter davvero perdere il titolo durante l’anno, prima a discapito di Inter e poi della Lazio. Nel finale di stagione post pausa da Covid è la squadra di Sarri che è riuscita ad avere più continuità. Vincere non è mai scontato.
  2. Inter 7: buon secondo posto, ma tanta amarezza. La stagione è partita con grandi colpi, tra cui quello di Antonio Conte. Avvio perfetto e primo posto difeso per diversi mesi, poi il crollo. Soltanto la pausa Covid ha aiutato i nerazzurri a tornare al secondo posto, prima del Coronavirus la corsa era a due tra Juve e Lazio.
  3. Atalanta 9: ennesimo anno da protagonista per la Dea di Gasperini. Miglior attacco con 98 gol e calcio champagne, messe sotto spesso tutte le big. Ormai è una conferma e non più una sorpresa. Solo un rigore fortuito nel finale di Juventus-Atalanta (2-2) ha impedito di credere nel sogno scudetto. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta.
  4. Lazio 7,5: la squadra più in forma del campionato fino alla pausa Covid. Risultati incredibili e un girone intero senza sconfitte. Immobile capocannoniere e vincitore della Scarpa d’Oro, prima del Covid tutti puntavano sulla Lazio per lo scudetto (seconda a -1 dalla Juve) poi tutto è cambiato.
  5. Roma 6: prima stagione di Fonseca positiva, ma non entusiasmante. La squadra ha avuto troppi risultati altalenanti. Non c’è mai stata lotta per il quarto posto. Buona la difesa dalla quinta posizione su Milan e Napoli.
  6. Milan 7,5: stagione a due facce, dopo l’esonero di Giampaolo la squadra ha carburato e sotto la gestione Pioli si è tolta molte soddisfazioni. E’ stata la squadra fare più punti del girone di ritorno dopo l’Atalanta.
  7. Napoli 5,5: una stagione indecifrabile per il Napoli. Bocciata con Ancelotti, poi è cambiato tutto con l’arrivo di Gattuso che ha gettato le basi per il futuro. Nel complesso sotto le aspettative.
  8. Sassuolo 7,5: il lavoro di Roberto De Zerbi inizia a pagare. Arrivati risultati importanti, dopo il Covid soprattutto. Il gioco è sempre uno dei migliori di Serie A. Dopo le 7 big è la squadra di Sassuolo a vincere lo ‘scudetto delle piccole’ con 51 punti.
  9. Hellas Verona 9: come l’Atalanta, è stata la squadra più sorprendente della stagione. Una squadra data per spacciata la scorsa estate che al contrario non si è mai ritrovata nella lotta alla salvezza. Fino alla fine quasi c’è stata speranza per il sogno Europa League. Sorpresa del campionato che ha lasciato tutti a bocca aperta.
  10. Fiorentina 6: il patron Commisso sperava in una prima stagione diversa. Esonero di Montella e arrivo di Iachini. Con il nuovo mister si sono viste tante cose buone e risultati positivi. Il prossimo anno ci vorrà qualcosa in più.
  11. Parma 7: ottimo lavoro di D’Aversa che ha lottato per le zone alte di classifica. Dopo la sosta Covid il crollo della squadra. Tante sorprese positive, come Kulusevski e Cornelius.
  12. Bologna 6,5: anno assolutamente complicato per il club dopo la notizia della terribile malattia di mister Sinisa Mihajlovic. Nonostante tutto la squadra è riuscita a mostrare cose importanti e ottenere buoni risultati in stagione.
  13. Udinese 6,5: buon anno per i friuliani dall’arrivo di Luca Gotti. La squadra è riuscita ad ottenere la salvezza nel finale di stagione, battendo anche le big in match quasi decisivi.
  14. Cagliari 5,5: dal sogno Champions, poi Europa League ad un campionato anonimo. La squadra è crollata da un momento all’altro senza nessuna spiegazione. Si ripartirà l’anno prossimo con un nuovo progetto.
  15. Sampdoria 7: da zero punti in classifica e con ultimo posto ad una salvezza ottenuta con il duro lavoro. Decisivo l’arrivo di Claudio Ranieri che è riuscito ad ottenere un risultato importantissimo.
  16. Torino 4,5: pessima stagione per i granata che erano partiti con obiettivi completamente diversi. la salvezza è arriava nel finale, ma è troppo poco per la squadra di Cairo.
  17. Genoa 4,5: altra stagione con salvezza arrivata all’ultima giornata. La prossima potrebbe costare caro al Genoa che continua ad avere progetti indecifrabili.
  18. Lecce 5,5: tanto cuore e bel gioco, forse anche fin troppa sfortuna per la squadra di Liverani che avrebbe meritato di restare un altro anno in Serie A.
  19. Brescia 4:  tanto caos e polemiche con il caso Balotelli mal gestito. Molta confusione come sempre con il presidente Cellino e i cambi di panchine. Giuste la retrocessione.
  20. SPAL 3: squadra indebolita e alla fine ha pagato un gran allenatore come Semplici. Non ci sono mai stati i presupposti per salvarsi.

di Giuseppe Foria


Continua a leggere