Calciomercato Milan, arriva l’accordo: prolungamento fino al 2023

| 09/08/2020 11:30

Stagione ripresa nella seconda parte per il Milan. Dopo l’ennesimo inizio di campionato sbagliato, con l’esonero di Marco Giampaolo, l’arrivo di Stefano Pioli che si è riuscito a guadagnare la conferma e il rinnovo di contratto nonostante il Milan avesse raggiunto da mesi un accordo con Ralf Rangnick. Il tecnico è riuscito a portare la squadra in Europa League (dove dovrà affrontare i preliminari) e ottenuto grandi risultati nel girone di ritorno con tantissime vittorie. Inoltre, la squadra ora è tutta dalla sua parte.

Milan, Pioli chiede la conferma dei suoi pupilli

Lavorerà poco sul mercato in entrata il Milan, o almeno quanto basta. La cosa principale, invece, sarà la conferma dei calciatori che già sono in rosa e in una situazione non ben tranquilla. Pioli chiede il rinnovo di contratto per molti di loro, più varie conferme per calciatori che erano pronti a dire addio. Kessié, Ibrahimovic, Donnarumma, Calhanoglu, Castillejo, Rebic e tanti altri. La società ha già rassicurato il tecnico riguardo ad alcuni colpi che arriveranno per alzare l’asticella e lavora per le varie conferme. Tra i primi c’è quella di Ante Rebic, attaccante ritrovato sotto la gestione Pioli. Il calciatore è di proprietà dell’Eintracht Francoforte e resterà in prestito fino al 2021. L’intenzione del Milan è quella di acquistarlo a titolo definitivo, ma non sarà facile. La Fiorentina detiene il 50% della futura rivendita del calciatore, per questo il club tedesco non sembra voler fare sconti e chiede circa 30 milioni.

calciomercato milan rebic

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, rinnovo Donnarumma: stabilito il prezzo per la cessione

Milan, si lavora per l’acquisto di Rebic: nuova idea con l’Eintracht Francoforte

Spunta però il Piano B da parte del Milan. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, i rossoneri sono vicini all’accordo con l’Eintracht. Le parti stanno pensando di rinnovare i prestiti di Rebic e André Silva fino a giugno 2023, così da avere tutto il tempo per acquistari in futuro a titolo definitivo. Entrambe le società sono felici del rendimento dei propri calciatori che hanno intenzione di restare.


Continua a leggere