Calciomercato Inter, Conte non voleva Eriksen: arriva la bocciatura

| 09/08/2020 11:00

Una prima stagione sulla panchina dell’Inter abbastanza positiva per Antonio Conte. Tanti i momenti di tensione però tra l’allenatore italiano e la società nerazzurra, tra mercato e dichiarazioni non mandate giù. La società e molti tifosi non appoggiano Conte, dato che chiedevano un trofeo al suo primo anno. Ma non è ancora finita la stagione. Perché se in Coppa Italia l’Inter è stata mandata a casa dal Napoli in semifinale e in campionato è arrivata solo 1 punto dalla Juventus campione, in Europa League è tutto ancora aperto.

Inter, obiettivo Europa League: c’è il Bayer Leverkusen, out Eriksen

I nerazzurri sfideranno nella giornata di domani il Bayer Leverkusen, match di quarti di finale per l’accesso alla semifinale. Chi sembra che non sarà in campo nemmeno questa volta è Christian Eriksen, che nonostante il gol contro il Getafe si beccherà l’ennesima bocciatura del tecnico italiano. Non sembra esserci una collocazione ben precisa per il trequartista danese nel 3-5-2 di Conte che ad oggi ha trovato il suo equilibrio.

(www.gettyimages.it)

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, le parole dell’agente di Lautaro Martinez

Inter, bocciatura di Conte ad Eriksen

Acquistato a gennaio per circa 20 milioni di euro e con un maxi ingaggio da 7,5 milioni di euro per quattro stagioni. Queste grandi cifre, che rappresentano un investimento pesante per le casse di Suning, non sembrano toccare però Conte. Pare, infatti, che l’allenatore italiano non abbia mai dato il suo ok per l’acquisto di Eriksen, anzi,chiedeva un profilo con caratteristiche ben diverse.


Continua a leggere