Juventus, Paratici a Mediaset: “Momento complicato, esonero deciso in mattinata”

| 08/08/2020 23:29

Paratici sull’arrivo di Pirlo

Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus, ha parlato a Mediaset per commentare l’arrivo di Andrea Pirlo.calciomercato juventus

Le parole di Paratici

“Le riflessioni non sono, come detto, dovute alla partita contro il Lione ma sono riflessioni stagionali. Ci sono stati tanti episodi analizzati, è andato tutto al di là della partita.

In questi ultimi mesi abbiamo parlato tra di noi e siamo arrivati a questo tipo di conclusioni.

Presentazione Pirlo Under23? Altri candidati? No, il destino di Sarri non era già deciso, ci sono state tante considerazioni, abbiamo preso tempo per parlare tra di noi e riflettere. Siamo arrivati a questo tipo di conclusione questa mattina ma non solo per la gara. Abbiamo pensato di far finire prima tutto e avere la lucidità di decidere. Quando abbiamo deciso di cambiare allenatore abbiamo scelto Andrea perchè abbiamo pensato che fosse il profilo adatto per questo momento storico.

Pirlo? E’ una persona che conosciamo e non la dobbiamo presentare. E’ stato un calciatore e conosce l’ambiente. Porterà competenza, ed il suo stile di gioco che sarà simile a quando giocava, proporrà un calcio di qualità.

Momento storico? Significa che ci sono stati 9 scudetti in 9 anni, qualcosa di inesplorato e che non è mai successo. Ogni anno siamo a far e un passettino in avanti. Per fare questo cerchiamo nuove motivazioni e di rinnovarci. Abbiamo giocato due finali di Champions League con 7 calciatori differenti in due anni. I cicli durano 3-4 stagioni. Noi siamo al terzi ricambio. E’ una situazione difficile da affrontare sempre vincendo. Cerchiamo di affrontare la cosa con entusiasmo. 

Pirlo alla Zidane? Ce lo auguriamo per i risultati di Zidane, tutti hanno il loro carattere e hanno stili diversi. Pirlo è stato un grande calciatore ed è una grande persona, è legato e noi e sarà ancora Andrea Pirlo. 

Esonero di Sarri? Gioco, spogliatoio o risultati? Non c’è la busta 4, da un insieme di situazione che si creano durante la stagione. Non c’è una sola ragione per fare una scelta dolorosa”.

Leggi anche >>> Paratici su Pirlo


Continua a leggere