Juventus, Agnelli su Sarri: “Faremo delle valutazioni”. Preludio di esonero?

| 08/08/2020 00:30

Juventus, Agnelli interviene a Sky: “Giorni di valutazione, non si può uscire così”

A sorpresa è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il presidente della Juventus, Andrea Agnelli. Il numero uno bianconero ci ha tenuto a parlare pubblicamente ai media e ai tifosi, attraverso proprio l’emittente satellitare. Non è contento il presidente del club bianconero, a seguito dell’eliminazione dalla Champions League.

Le parole di Andrea Agnelli

“Il bilancio è agrodolce, è stata una stagione difficilissima, e abbiamo comunque ottenuto un grande traguardo. Il nostro mister è arrivato in cima in Italia, l’eliminazione in Champions League però è deludente per tutti noi. La Coppa Campioni non è più un sogno, ma un obiettivo. Uscire così ci deve lasciare tutti quanti delusi”.

Sul futuro di Sarri: “Faremo delle valutazioni in questi giorni, per riprendere la nuova stagione con un rinnovato entusiasmo. Gli obiettivi devono essere onorati, sia in casa che all’estero. Abbiamo grandi giocatori, si deve ripartire. Non diamo per scontato quello che si fa in Italia, non si vince mica per inerzia, soprattutto dopo nove titoli consecutivi. Faremo un bilancio tutti assieme”.

Sul futuro di Cristiano Ronaldo: “Sono convinto della delusione di CR7, a volte i giornalisti hanno malizie, ma ci sta, fa parte del lavoro. Io dico sol che Cristiano è un pilastro della Juve”. 

Sui dirigenti: “Francamente sull’avversaria, ai momenti dei sorteggi, non avevamo versato lacrime. Dovevamo fare di più, ma questo non è un motivo per non tenersi stretti Paratici e Nedved”.

“Non ci sono asterischi sull’albo d’oro. Le considerazioni vanno fatte, sia in TV che tra di noi. Il calcio è passione, fa discutere e anima. Sono considerazioni che vanno approfondite, continuiamo a dire che non sarà una partita che farà prendere delle decisioni. C’è solo il nome di chi vince il campionato o la Champions League, tutte le altre non contano”.


Continua a leggere