Roma, Pellegrini: “Se parlo ora rischio tanto”

| 07/08/2020 00:29

Roma, Pellegrini non ci sta dopo l’eliminazione

  Lorenzo Pellegrini, centrocampista della Roma, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Sky Sport dopo la gara di questa sera.

Pellegrini a Sky Sport

“Non ho capito cosa è mancato. Il Siviglia ha fatto una grande partita e noi no. Hanno vinto e meritato, è giusto così. Io sono arrabbiato e tanto deluso. Meglio riflettere e non parlare troppo, si rischia di dire qualcosa che non si vuole dire.

Attacco? 
Abbiamo preparato la partita come le altre gare di campionato, in quelle avevamo fatto tutto bene. Il Siviglia ha fatto una grande partita, ha vinto meritando di passare il turno

Infortunio? Non so quanto abbia inciso,  quando sono entrato in campo non ho più pensato a nulla. Avevo problemi di respirazione, ma non era una cosa che giustifica la prestazione. C’è tanta amarezza, l’Europa League per noi era considerata una valvola di sfogo.

Nuova società? A me dispiace oggi non aver dato loro una soddisfazione”.

Pellegrini a RomaTV

“Non so spiegare questa gara, e soprattutto ora non ho voglia di spiegarla. Sono molto deluso ed arrabbiato, ovviamente con nessuno dei miei compagni di squadra che considero una famiglia. Sono arrabbiato per cosa è successo in campo. Loro sono stati superiori. 

Gambe o testa? Entrambe le cose. E non mi sento di dire che non c’era la testa. So quanto ci tenevamo ma poi il campo è una cosa diversa. Abbiamo trovato una squadra migliore.

Prossima stagione? Voglio fare meglio, non sono stato continuo. Ho avuto anche qualche infortunio di troppo e sto lavorando perchè non è successo a caso. Dopo questa sconfitta c’è tanta amarezza ma purtroppo ormai è andata”.


Continua a leggere