Serie A, Gravina: “Preoccupati per l’inizio del campionato. Stadi? Impossibile riaprirli”

| 04/08/2020 18:15

Terminata la Serie A 2019/20, è tempo di fiondarsi immediatamente sull’organizzazione della prossima stagione. Il 19 settembre è la data cerchiata in rosso sul calendario per l’inizio della Serie A 2020/21: il Presidente della Lega Calcio, Gabriele Gravina, ha parlato del nuovo inizio e della questione stadi.

gravina serie a figc

Serie A, Gravina preoccupato per la prossima stagione

Al termine del Consiglio Federale, il Presidente della Lega Serie A, Gabriele Gravina, ha parlato della prossima stagione e delle difficoltà nel seguire i protocolli anti-Covid.

Siamo preoccupati per la situazione generale legate alla partenza. Bisognerà agire su un sistema di protocolli che diventa assolutamente insostenibile, parzialmente per i professionisti e totalmente per i dilettanti. Date? la data proposta dalla Lega di A è del 19 di settembre, ho preso delega per fare una riflessione generale perché voglio capire com’è articolato il campionato“.

Incastro con Nazionale e impegni UEFA?Dobbiamo lavorare su un progetto che tenga conto del campionato, delle competizioni internazionali di club e Nazionali, e questi sono momenti che dobbiamo conciliare, sappiamo di avere una deadline che è legata al rispetto delle gare UEFA per consentire alla Nazionale di partecipare all’Europeo“.

CLICCA QUI PER RESTARE AGGIORNATO SU TUTTE LE NEWS DI MERCATO

La riapertura degli stadi sembra lontana

Il massimo dirigente della Lega Calcio, poi, si è soffermato anche sulla riapertura degli stadi.

Abbiamo lavorato molto in questi giorni su quest’aspetto e sul protocollo base. Siamo in costante contatto con il Comitato Tecnico Scientifico per capire le tempistiche adatte ma iamo certi che arriveremo alla riapertura degli stadi, se la situazione sanitaria lo permetterà. Quasi impossibile per la prima giornata.

Potrebbero interessarti anche

Calciomercato Juventus, Sarri verso l’esonero: Agnelli ha scelto la data

Mercato Milan, c’è il rinnovo di Ibrahimovic: le cifre dell’affare


Continua a leggere