News Cagliari, presentazione Di Francesco: spunta un sorprendente retroscena

| 04/08/2020 18:30

Conferenza di presentazione per il nuovo allenatore del Cagliari Eusebio Di Francesco, il nuovo direttore sportivo Pierluigi Carta e il presidente Tommaso Giulini.

Di Francesco: “Esonerato dalla Samp? Macchè. Sono andato via io

E’ tempo di presentazioni ufficiali in casa Cagliari. La sala stampa del ‘Teatro Doglio’ ha ospitato la conferenza di presentazione del nuovo mister rossoblù, Eusebio Di Francesco. Al suo fianco il patron Tommaso Giulini ed il nuovo direttore sportivo Pierluigi Carta che prende il posto di Marcello Carli. Ecco le dichiarazioni ufficiali dei tre:

Eusebio Di Francesco: “Con il presidente già stiamo parlando degli obiettivi per la prossima stagione. Il mio compito è quello di portare un gioco divertente ed entusiasmare i tifosi. Sono certo che possiamo migliorare sotto ogni punto di vista. Perché Cagliari? Giulini ha voluto a tutti i costi che io venissi qui. Ho una voglia matta di ripartire dopo i tre mesi difficili che ho vissuto alla Sampdoria. Ho accettato il trasferimento a Genova lo scorso anno senza troppa convinzione. Qui in Sardegna c’è stata subito grande empatia. Nainggolan? Ora è dell’Inter, lo conosco bene. Certo che mi farebbe piacere una sua permanenza qui.Voglio una squadra propositiva! Esonerato dalla Sampdoria? Macchè, sono io che mi sono dimesso. Ripartirò con il 4-3-3“.

Pierluigi Carta: “Ci tengo a ringraziare il presidente per la fiducia che ha mostrato nei miei interessi. Dedicherò tutto me stesso in questa nuova avventura. Non è il momento per parlare di mercato. Non mi sono mai posto l’obiettivo di arrivare in prima squadra, avrei continuato volentieri a lavorare nel settore giovanile. Quando Giulini mi ha chiamato non ho potuto dire di no. Primavera? Non è da scartare che qualche ragazzo venga aggregato in prima squadra per il ritiro, dobbiamo vedere e capire se sono adatti al gioco del mister“.

Tommaso Giulini: “C’è stato subito grande feeling con Di Francesco. Credo sia il giusto tecnico per poter ripartire. Ci tengo a ringraziare Marcello Carli che ha lavorato da noi per molti anni. Da chi ripartiremo? Mi sembra scontato dire dalle persone che ho al mio fianco. Con Eusebio che è arrivato alle semifinali di Champions League con la Roma e dopo anni bellissimi al Sassuolo. Da Pierluigi che è sopravvissuto due anni con Cellino (ride), penso che può sopravvivere anche con me. Mercato? Qualcuno ritornerà dai prestiti, poi se l’allenatore vorrà altri giocatori cercheremo di accontentarlo anche se il momento che stiamo vivendo non è dei migliori. Ambizioni per la società?Migliorare la posizione in classifica per il prossimo anno. Cosa non rifarei? A gennaio avrei preso un difensore e non Pereiro. Per carità, sono convinto che diventerà un grande giocatore, ma credo che in quel momento servisse operare sul reparto difensivo. Stavamo chiudendo per Kjaer e Juan Jesus, ma non se ne fece più nulla“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cagliari, Di Francesco è il nuovo allenatore: contratto biennale (UFFICIALE)

 


Continua a leggere