Lecce, Sticchi Damiani: “Genoa-Verona? Non penso ai complotti, spero in un confronto pulito”

| 30/07/2020 16:30

Lecce e Genoa si giocano la permanenza in Serie A all’ultima giornata disponibile: il presidente dei salentini, Saverio Sticchi Damiani, ha parlato della stagione del suo club e delle gara decisiva.

(www.gettyimages.it)

Lecce, Sticchi Damiani: “Serve riportare lo spettacolo in Serie A”

Ai microfoni di Radio Punto Nuovo, Sticchi Damiani ha parlato della stagione che sta per concludersi e di quella che verrà, con le mosse di Gravina per riportare lo spettacolo negli stadi italiani.

Questo tipo di calcio perde grosso appeal: controlli ogni 4 giorni, spostamenti, lo spettacolo mancante e l’assenza di pubblico sono un male per il nostro calcio e penso che Gravina stia facendo il possibile per riempire quanto prima nuovamente gli stadi. Con tutti gli interessi economici che girano attorno al calcio, è pericolosa la perdita dell’appeal”.

CLICCA QUI PER RESTARE AGGIORNATO SU TUTTE LE NEWS DI MERCATO

L’attesa per la salvezza

Sticchi Damiani, poi, si è soffermato su alcune scelte arbitrali che hanno fatto discutere durante la stagione, soprattutto dopo il lockdown.

“Alcune cose che abbiamo subito sono state penalizzanti, abbiamo fatto 35 punti tra mille difficoltà. Troppi errori del VAR, regole cambiate in corso che sono state devastanti. Dopo il lockdown abbiamo avuto un numero incredibile di infortuni. Nonostante ciò abbiamo fatto un campionato entusiasmante, ha fatto punti con tutti: Napoli, Juventus, Milan”.

Rigori contro?Un episodio che non mi dà pace è quello contro la Sampdoria in casa. Dopo 10′ Bonazzoli da un calcio in faccia a Donati, tutte le telecamere da qualsiasi posizione vedono questo gesto incredibile e non lo espelle”.

Genoa-Verona?Mi piace pensare che le partite saranno regolari. La nostra battaglia contro il Parma sarà partita vera, nessuno ci ha mai regalato niente. Voglio pensare che la Serie A sia pulita ed onesta, non penso a favori in un senso o nell’altro. Escludo complotti perché sarebbe il male del calcio italiano”.

Potrebbero interessarti anche

Calciomercato Inter, maxi scambio con un club di Premier League: le ultime

Mercato Juventus, l’attaccante va via: scelta la prossima destinazione


Continua a leggere