Champions League, Barcellona-Napoli al Camp Nou: la UEFA non cambia idea

| 30/07/2020 16:00

In Spagna la situazione legata al Coronavirus è tornata ad essere preoccupante. Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha chiesto alla UEFA lo sposamento degli ottavi di finale di Champions League contro il Barcellona dal Camp Nou alle sedi portoghesi.

coronavirus barcellona fallimento

Champions League: la decisione della UEFA su Barcellona-Napoli

Al termine della riunione di Lega Calcio tenutasi a Milano, Aurelio De Laurentiis ha chiesto alla UEFA di spostare Barcellona-Napoli in Portogallo. Le final eight, infatti, si disputeranno solo al Lisbona ma tutti gli altri ottavi di finale dovranno disputarsi nelle città precedentemente prestabilite per concludere con pari possibilità il turno già cominciato. “Senti arrivare dalla Spagna grandi paure e loro fanno gli gnorri. Cosa ci vorrebbe a dire: “Ragazzi non si gioca, si va in Portogallo, in Germania, a Ginevra…“. Alla UEFA non c’è nessuno che sa fare impresa, con i soldi nostri. Se loro hanno deciso che la Champions si fa in Portogallo, possiamo anche noi per gli ottavi andare in Portogallo. Non capisco perché dobbiamo restare in una città che presenta grosse perplessità.

CLICCA QUI PER RESTARE AGGIORNATO SU TUTTE LE NEWS DI MERCATO

La UEFA conferma il Camp Nou

Stando a quanto si legge su repubblica.it, la UEFA avrebbe deciso che a meno di clamorose situazioni sanitarie, la gara tra Barcellona e Napoli si disputerà normalmente al Camp Nou.

Stiamo monitorando la situazione e siamo in contatto con le autorità locali competenti. La partita è programmata per essere disputata a Barcellona come previsto“. La partita si dovrebbe disputare sabato 8 agosto, il piano B ne prevede la disputa in Portogallo dove si giocherà la fase finale della competizione.

Potrebbero interessarti anche

Calciomercato Inter, maxi scambio con un club di Premier League: le ultime

Mercato Juventus, l’attaccante va via: scelta la prossima destinazione


Continua a leggere