Serie A, risultati & tabellini 37ª giornata: vincono Milan e Lazio

| 29/07/2020 20:30

Penultima giornata di Serie A: le gare delle 19:30 presentano tante sfide interessanti, sia in ottica Europa League che salvezza, con Lecce e Genoa contemporanemanete in campo.

Serie A, risultati e tabellini della penultima giornata

POTREBBERO INTERESSATI ANCHE >>> Serie A, gli highlights della 37ª giornata

SASSUOLO-GENOA 5-0

Apre le marcature Traoré al 26′: il centrocampista batte il portiere su un cross dalla destra di Berardi, praticamente solo da spingere in rete sul secondo palo. Al 39′ raddoppia lo stesso attaccante con un gran tiro a giro: il Grifone rischia molto in ottica salvezza con una sconfitta oggi. Al 66’ il ventesimo gol in campionato dell’insaziabile Ciccio Caputo chiude ogni tipo di discorso, al 74’ il neoentrato Raspadori mette la sua personale firma sul poker neroverde con un’incredibile azione personale. Non è mica finita qui perché lo scatenato Caputo fa doppietta per il 5-0 finale.

Il tabellino

Gol: 26′ Traoré, 39′ Berardi, 66′ e 77′ Caputo, 74′ Raspadori

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Rogerio (79′ Kryakopoulos); Locatelli (73′ Obiang), Bourabia; Berardi (79′ Manzari), Djuricic (83′ Raspadori), Traoré (65′ Haraslin); Caputo. All. De Zerbi

GENOA (4-4-2): Perin; Biraschi (46′ Criscito), Romero, Goldaniga, Masiello; Jagiello (61′ Behrami), Schone (72′ Iago Falque), Lerager, Cassata (46′ Ankersen); Pinamonti, Pandev (72′ Favilli). All. Nicola

Ammoniti: Romero (G), Obiang (S)

UDINESE-LECCE 1-2

Vantaggio Udinese al 36′ con il colpo di testa di Samir su corner dalla sinistra. Pareggio su rigore di Mancosu, che spiazza Musso. Il Lecce torna a sperare per la salvezza, visto il momentaneo ko del Genoa col Sassuolo. La firma all’81’ di Lapadula fa esplodere la festa pugliese portando la squadra a -1 dal Genoa: la lotta salvezza si deciderà all’ultima giornata.

Il tabellino

Gol: 35′ Samir (U), 40′ rig. Mancosu (L), 81′ Lapadula (L)

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Ekong, Samir; Ter Avest, De Paul, Walace, Fofana (70′ Zeegelaar), Sema; Okaka (54′ Lasagna), Nestorovski. All. Gotti

LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Paz (52′ Meccariello), Lucioni, Calderoni (52′ Dell’Orco); Mancosu (58 Majer), Petriccione (83 Tachtsidis), Barak; Shakhov, Falco; Lapadula (83′ Saponara). All. Liverani

Ammoniti: Paz (L), Calderoni (L), Lapadula (L), Sema (U), Donati (L)

LAZIO-BRESCIA 2-0

I padroni di casa, in campo con la nuova maglia 2020-2021, passano al 17′ con Correa: l’argentino viene servito da un assist di Ciro Immobile al termine di una triangolazione nello stretto. La rete della sicurezza è proprio di Immobile, all’83’, con il Tucu a ricambiare il favore con un assist al bacio. I biancocelesti, che agganciano l’Atalanta a quota 78 punti e si portano a -1 dall’Inter, sono ancora in corsa per il secondo posto. Per Immobile 35° centro in campionato: si avvicina il record di Higuain (36 gol del 2015-2016 con il Napoli).

Il tabellino

Gol: 17′ Correa, 83′ Immobile

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Luiz Felipe, Acerbi (88′ Bastos); Lazzari (56′ Marusic), Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, Jony (56′ Lukaku); Correa (84′ Adekanye), Immobile. All. S. Inzaghi

BRESCIA (4-4-2): Andrenacci; Sabelli, Gastaldello (77′ Semprini), Papetti, Mateju; Spalek, Tonali, Viviani, Zmrhal; Torregrossa, Aye. All. Lopez

Ammoniti: Lazzari (L), Papetti (B), Tonali (B)

SAMPDORIA-MILAN 1-4

Subito in vantaggio gli ospiti: assist di Rebic da fondocampo sulla sinistra, Ibra svetta di testa e batte Falcone. Al 54′ raddoppio di Calhanoglu, che segna di destro in spaccata il 9° gol del suo campionato. Qualche attimo di attesa, poi la convalida del VAR. Nella Samp esordio assoluto per il portiere Falcone, ma è Donnarumma a mettersi in luce parando un rigore a Maroni. Nel finale il giovanissimo Askildsen trova un gran destro da fuori area e Leao cala il poker per i rossoneri.

(www.gettyimages.it)

Il tabellino

Gol: 4′ e 58′ Ibrahimovic (M), 52′ Calhanoglu (M), 87′ Askildsen (S), 90’+2 Leao (M)

SAMPDORIA (4-4-2): Falcone; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Depaoli (46′ Leris), Linetty (73′ Askildsen), Vieira (73′ Bertolacci), Jankto; Ramirez (46′ Maroni), Quagliarella (73′ Gabbiadini). All. Ranieri

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria (62′ Castillejo), Kjaer, Gabbia, Theo Hernandez; Kessié (79′ Biglia), Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu (62′ Bonaventura), Rebic (46′ Leao); Ibrahimovic (79′ Paquetà). All. Pioli

Ammoniti: Bereszynski (S), Rebic (M)

Note: Al 78′ Donnarumma (M) para un rigore a Maroni (S)

VERONA-SPAL 3-0

Passano in vantaggio i padroni di casa al 7′ con un colpo di testa di Di Carmine: Lazovic sfonda sulla sinistra e mette in mezzo, l’attaccante insacca di testa sul secondo palo. Dopo quattro minuti raddoppio fotocopia: sempre di testa, sempre sul secondo palo, solo che stavolta il cross è di Dimarco. All’inizio della seconda frazione arrotonda il punteggio Faraoni con stacco di testa su corner dalla sinistra. Tutto facile per la squadra di Juric.

Il tabellino

Gol: 7′ e 11′ Di Carmine, 47′ Faraoni

VERONA (3-4-2-1): Radunovic; Faraoni, Gunter, Veloso; Lazovic, Amrabat (89′ Badu), Pessina, Dimarco; Borini (84′ Zaccagni), Eysseric (89′ Salcedo); Di Carmine (75′ Pazzini). All. Juric

SPAL (4-3-3): Letica; Tomovic, Salamon, Bonifazi, Fares (46′ Iskra); Valoti (46′ D’Alessandro), Valdifiori (46′ Murgia), Dabo; Strefezza (84′ Horvath), Petagna, Tunjov (75′ Di Francesco). All. Di Biagio

Ammoniti: Eysseric (V), Dabo (S)

 


Continua a leggere