Pazzesco Lucescu! Ha già lasciato la Dinamo Kiev (UFFICIALE)

| 27/07/2020 19:00

Dopo solo 4 giorni dalla nomina come nuovo tecnico del club ucraino, l’ex Shaktar Donetsk ha già cambiato idea e ha rassegnato le sue dimissioni in mattinata.

Lucescu lascia la Dinamo: “Mi dispiace, ma non posso continuare

Ha fatto discutere il suo passaggio come allenatore agli acerrimi rivali della Dinamo Kiev, visto che per ben 12 anni ha guidato lo Shaktar Donetsk. Il tecnico rumeno, Mircea Lucescu, fa un passo indietro e cambia idea. Troppe le contestazioni che gli sono arrivati dai tifosi del suo ex club, tant’è che sono arrivate immediate le dimissioni dopo nemmeno una settimana. Intervistato da ‘Prosport‘ ha rilasciato queste importanti dichiarazioni: “A malincuore ho deciso che il mio rapporto con la Dinamo Kiev non può continuare. Ci tengo a ringraziare la famiglia Surki per la fiducia che hanno riposto in me, però mi risulta difficile se non impossibile lavorare in questa atmosfera di ostilità che proviene dai tifosi del mio vecchio club. Nella mia vita non sono mai stato un codardo, basti pensare che quando ho allenato in Turchia sono passato dalla panchina del Galatasaray a quella del Besiktas, oppure in Romania dalla Dinamo Bucarest alla Rapid Bucarest.

In quel contesto c’era la rivalità, ma si privilegiava la correttezza. Mi hanno accolto con speranza e ho vinto anche qualche trofeo importante“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Stasera in TV calcio, tutte le partite in diretta di oggi lunedì 27 luglio

Ancora Lucescu: “Non ho accettato la Dinamo per soldi

Il mio arrivo alla Dinamo Kiev non ha nulla a che fare con il valore del contratto, il denaro era l’ultimo dei miei pensieri. Volevo ritornare ad allenare nel mondo del calcio. In Ucraina ho provato tante gioie. L’ho fatto con entusiasmo, con piena fiducia nel potenziale dei giovani giocatori ucraini“.

 


Continua a leggere