Verona, Juric sbotta: “Partita dominata. Partite di luglio? Solo business, non è calcio”

| 26/07/2020 22:45

Dopo la pesantissima sconfitta del Verona contro la Lazio, Ivan Juric ha analizzato la sconfitta dei suoi e parlato del suo futuro: ecco le sue parole.

juric verona juventus

Verona, Juric analizza la gara del Bentegodi

In conferenza stampa, Ivan Juric ha parlato della gara e del suo futuro.

“Abbiamo preso cinque gol strani, grande rammarico per i ragazzi, perché hanno fatto una prestazione di grandissimo livello, sapendo che numericamente siamo pochi. Secondo me abbiamo dominato e giocato nettamente meglio della Lazio”.

Calcio di luglio?Fatto per soldi, per i diritti tv, questo non è calcio. Non ci sono emozioni vere e pure. Ci sforziamo al massimo, i ragazzi sono stupendi, anche chi ha già firmato con altre società. Ma è un calcio diverso, è un’altra cosa giocare davanti alla gente“.

CLICCA QUI PER RESTARE AGGIORNATO SU TUTTE LE NEWS DI MERCATO

Il futuro è roseo

“Siamo pronti a ripartire da zero dopo questa stagione strana. Rimaniamo con cinque o sei giocatori e ne dovremo prendere altri quindici. Abbiamo un progetto triennale perché di quest’anno rimane poco. Ma la società ha una stabilità diversa, e può fare diversamente rispetto alla stagione scorsa. La mia idea è costruire qualcosa di stabile qui, che garantisca la permanenza in Serie A, come non è stato negli ultimi dieci anni”.

Obiettivo raggiunto? A me è stata chiesta una retrocessione dignitosa: non era importante che ci salvassimo, ma che i conti fossero a posto. La partenza era quella. Grande merito ai ragazzi, ognuno ha dato il massimo, e raramente succede nel calcio.


Continua a leggere