Serie A, i risultati della 36esima giornata

| 26/07/2020 20:24

Si è conclusa la prima serata della 36esima giornata di Serie A: in attesa della gara delle 21.45 tra Juventus e Sampdoria che potrebbe decidere le sorti dello Scudetto, ecco i risultati e la sintesi delle gare delle 19.30.

(www.gettyimages.it)

Serie A, i risultati e la sintesi dei match

Roma-Fiorentina

Poche occasioni per le due squadre nei primi 45′: la Fiorentina, conquistata la salvezza, riesce a giocare molto più liberamente rispetto a qualche settimana fa e crea qualche grattacapo alla difesa giallorossa, ma soprattutto tiene bene le incursioni degli attaccanti di Paulo Fonseca. La Roma si rende pericolosa solo con qualche inserimento degli esterni ma non impensierisce mai concretamente Terracciano e poi si porta in vantaggio con il gol dell’ex, Jordan Veretout, con un rigore allo scadere.

Nella ripresa la Fiorentina diventa molto più offensiva e trova il gol del pareggio con un colpo di testa di Milenkovic, abile ad anticipare tutta la difesa della Roma. I giallorossi, poi, trovano la vittoria con un altro rigore trasformato da Veretout, dopo un tocco molto dubbio di Terracciano su Dzeko.

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Smalling, Kolarov; Bruno Peres, Diawara, Veretout, Spinazzola; Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko.

Fiorentina (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Duncan, Ghezzal, Chiesa; Kouame, Ribery.

GOL: 45′ pt Veretout (rigore), 9′ st Milenkovic; 42′ st Veretout (rigore)

(www.gettyimages.it)

SPAL-Torino

A Ferrara è il Torino di Moreno Longo a fare la partita sin dai primi minuti, senza mai trovare la rete del vantaggio. Gli ospiti sono alla ricerca della salvezza artimetica che arriverebbe anche con un pareggio ma vuole portare a casa i tre punti anche per concludere al meglio la stagione.

Nella ripresa il Torino è molto più concreto, soprattutto con gli uomini più offensivi. Belotti e Zaza sfiorano solo il gol del vantaggio che poi trova Simone Verdi con una delle sue magie. Gran sinistro dal vertice destro dell’area di rigore che non ha lasciato scampo a Thiam. Il pareggio dei padroni di casa arriva con un bel gol di D’Alessandro che regala una gioia ai tifosi ferraresi nonostante la retrocessione.

SPAL (3-4-3): Thiam; Cionek, Vicari, Salamon; Strefezza, Murgia, Dabo, Missiroli, Fares; Petagna, Di Francesco.

Torino (3-4-1-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer, Ansaldi; Verdi, Meite, Rincon, Berenguer; Zaza, Belotti.

GOL: Verdi 57′, D’Alessandro 80′

(www.gettyimages.it)

Verona-Lazio

La gara del Bentegodi è molto bella ed entusiasmante. I padroni di casa si rendono molto pericolosi con Zaccagni e Miguel Veloso, salvo trovarsi di fronte sempre la reattività di Thomas Strakosha che, però, non può nulla sul tiro dal dischetto di Amrabat. La squadra di Simone Inzaghi, invece, va vicino alla rete con Ciro Immobile che, però, è impreciso in un paio di occasioni ma è bravo a trasformare il rigore al minuto 50 e a portare la Lazio sul pari negli spogliatoi.

Nella ripresa la Lazio prende il sopravvento sui padroni di casa e trova prima il gol del vantaggio con Sergej Milinkovic-Savic e poi il tris con Joaquin Correa, che trova il gol dopo un periodo molto complicato a causa degli infortuni. Il quarto e il quinto gol sono calati dal solito Ciro Immobile che con una grande rete mette il punto esclamativo sulla gara di Verona e poi trasforma un altro rigore

Verona (3-4-2-1): Radunovic; Gunter, Veloso, Rrahmani; Faraoni, Amrabat, Pessina, Lazovic; Eysseric, Zaccagni; Borini.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric, Luiz Felipe, Acerbi; Marusic, Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, D. Anderson; Correa, Immobile.

GOL: Amrabat 38′ (rigore), Immobile 50’pt (rigore), Milinkovic-Savic 56′, Correa 62′, Immobile 83′, Immobile 90′ (rigore)

(www.gettyimages.it)

Cagliari-Udinese

Gara subito in salita per il Cagliari di Walter Zenga che si trova in svantaggio dopo appena 3 minuti con il gol di Stefano Okaka che mette alle spalle di Cragno una palla vagante in area di rigore. Non riesce a reagire il Cagliari che prova a rendersi pericoloso con i suoi attaccanti, senza mai riuscirci.

Nella ripresa i padroni di casa provano a reagire ma senza riuscire a siglare la rete del pari che provoca l’ennesima non vittoria per i ragazzi di Walter Zenga. Tanti contropiede anche per la squadra di Luca Gotti che non chiude la gara ma riesce a resistere agli attacchi avversari e allunga sulla Sampdoria, di scena questa sera contro la Juventus.

Cagliari (3-4-1-2): Cragno; Pisacane, Ceppitelli, Klavan; Nandez, Ionita, Ladinetti, Lykogiannis; Joao Pedro, Simeone, Ragatzu.

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Nuytinck; Stryger Larsen, De Paul, Walace, Sema, Zeegelaar; Okaka, Lasagna.

GOL: Okaka Chuka 3′


Continua a leggere