France Football, il Pallone d’Oro 2020 non sarà assegnato: è ufficiale

| 20/07/2020 15:00

La carica di vincitore del Pallone d’Oro resterà per un altro anno nelle mani di Lionel Messi. La FIFA, infatti, ha deciso che l’edizione del 2020 non sarà assegnata.

pallone d'oro

(www.gettyimages.it)

UFFICIALE – Il Pallone d’Oro 2020 non sarà assegnato

Per la prima volta dal 1956, non sarà assegnato il Pallone d’Oro 2020. Il settimanale francese France Football ha deciso attendere un anno e che il calcio ritrovi una certa normalità. Insomma, il solito duello tra Messi e Ronaldo può attendere. I motivi sono da ritrovare nella pandemia che ha colpito tutto il mondo del calcio.

CLICCA QUI PER RESTARE AGGIORNATO SU TUTTE LE NEWS DI MERCATO

Le motivazioni di France Football

Perché un anno così unico non può – e non dovrebbe – essere trattato come un anno normale. In caso di dubbio, è meglio astenersi che persistere.

• Perché il trofeo “Pallone d’Oro” trasmette valori diversi dalla sola eccellenza sportiva.

• Perché l’imparzialità che prevale per questo titolo onorario non poteva essere preservata, in particolare a livello statistico e anche nella preparazione poiché tutti gli aspiranti al premio non potevano essere ospitati nella stessa barca. Come possiamo confrontare l’incomparabile?

• Perché non volevamo mettere un asterisco indelebile sullo stile“Il trofeo ha vinto in circostanze eccezionali a causa della crisi sanitaria di Covid-19” .

• Perché solo due mesi (gennaio e febbraio), degli undici generalmente richiesti per formare un’opinione e decidere tra i migliori, è troppo poco per valutare e giudicare, dato che le altre partite si sono svolte. Il migliore di cosa, a proposito? Non sarebbe degno della nostra storia.

• A causa dei nostri circa 220 giurati (uomini e donne simili) sparsi in tutto il mondo, alcuni potrebbero essere stati distratti o deviati dalla loro missione di osservazione a causa di altre priorità ed emergenze da gestire.

• Perché la storia della colonna sonora è troppo preziosa per correre il rischio di danneggiarla con un esercizio traballante. In questi tempi frenetici, fare una pausa è un lusso oltre che una necessità inestimabile. In modo che il calcio, nel suo insieme, riacquista slancio e slancio, passione ed emozione. Fortemente che il palloncino dorato.


Continua a leggere