Serie A: risultati, sintesi e tabellino delle gare delle 19:30

| 19/07/2020 20:30

La Serie A si appresta a concludere la 34esima giornata dopo le importantissime gare delle 19:30, in ballo salvezza e lotta per le competizioni europee: ecco la sintesi dei match.

genoa lecce

(www.gettyimages.it)

Serie A, la sintesi e i risultati

GENOA-LECCE

PRIMO TEMPO – I 45 minuti del Ferraris sono stati vissuti al cardiopalm. Genoa e Lecce si stanno battendo perlo scontro diretto valido per la salvezza. Vantaggio dei padroni di casa grazie al gol di Antonio Sanabria. Poi tante occasioni da una parte e dall’altra con il clamoroso errore di Mancosu dal dischetto allo scadere del primo tempo.

SECONDO TEMPO – La ripresa è soprattuto all’insegna dei giallorossi di Fabio Liverani che non hanno la minima intenzione di lasciare il campo al Genoa. Dopo 15 minuti è proprio Marco Mancosu a trovare il gol del pari e a farsi perdonare, portando il risultato sull’1-1. L’autogol di Gabriel all’81’, poi, ha tagliato le gambe ai salentini che si allontanano ancora di più dalla zona salvezza.

Genoa (3-4-1-2): Perin; Masiello, Romero, Zapata, Criscito; Lerager, Schöne, Sturaro; Iago Falqué; Pandev, Sanabria.

Lecce, (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Paz, Dell’Orco; Barak, Petriccione, Mancosu; Saponara, Farias; Babacar.

GOL: Sanabria (7′, G), Gabriel (aut, 81′, G); Mancosu (60′, L)

AMMONITI: Lerager (G) Romero (G); Petriccione (L), Saponara (L), Mancosu (L)

ESPULSI: –

(www.gettyimages.it)

BRESCIA-SPAL

PRIMO TEMPO – Al Rigamonti la squadra di Lopez non riesce a reagire alle ultime gare e sconfitte molto pesanti. In vantaggio passano gli ospiti con un gol di Bryan Dabo al termine del primo tempo. Anche per i due fanalini di coda, questo scontro diretto è l’ultima spiaggia per restare attaccati alla corsa salvezza fino al termine della stagione.

SECONDO TEMPO – Ripresa che si apre con i padroni di casa all’arrembaggio e volenterosi di non perdere la gara. E’ di Jaromir Zhmral al 69′ e al 90′ la doppietta che permette ai bresciani di non perdere e di restare aggrappati alla corsa salvezza. La squadra di Di Biagio, invece, è ufficialmente in Serie B.

Brescia (4-2-3-1): Joronen; Sabelli, Mateju, Papetti, Semprini; Zmhral, Tonali, Dessena, Spalek; Torregrossa, Donnarumma. All.: Lopez.

Spal (4-4-2): Letica; Cionek, Salamon, Vicari, Reca; D’Alessandro, Missiroli, Dabo, Tunjov; Petagna, Cerri. All.: Di Biagio.

GOL: Dabo (42′, S); Zhmral (69′, 90′, B)

AMMONITI: Spalek (B), Torregrossa (B); Reca (S), Dabo (S)

ESPULSI: –

(www.gettyimages.it)

FIORENTINA-TORINO

PRIMO TEMPO – I padroni di casa continuano sulla scia positiva delle ultime gare. Il vantaggio lo trovano grazie ad uno sfortunato autogol di Lyanco che devia in rete un tiro di Christian Kouame. Poi normale amministrazione per la Fiofrentina che rischia poco contro gli attacchi della squadra di Moreno Longo.

SECONDO TEMPO – Uno scialbo Torino non riesce, neppure nella ripresa, a far male ai padroni di casa che raddoppiano con un bel gol di Patrick Cutrone, alla terza rete consecutiva. Ora sono solo due i punti che dividono la Fiorentina dalla salvezza aritmetica.

Fiorentina (3-5-2) Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Chiesa, Ghezzal, Pulgar, Castrovilli, Lirola; Kouame, Ribery.

Torino (3-5-2): Sirigu; Lyanco, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Lukic, Meite, Ansaldi, Berenguer; Belotti, Zaza.

GOL: Lyanco (aut 2′, F); Cutrone (75′, F)

AMMONITI: Pezzella (F); Lyanco (T), Lukic (T)

ESPULSI:


Continua a leggere