Calciomercato Milan, dall’addio alla gloria: cambia il futuro

| 16/07/2020 08:59

Doveva essere uno dei sacrificabili con l’avvento di Rangnick, ma stando agli ultimi eventi, appare davvero complicato che parta via così, immolato sull’altare dell’ennesima rivoluzione.

Milan, ora Kessie è un valore aggiunto

Per chi fosse stato distratto nelle ultime 12 ore, Franck Kessie ieri sera ha realizzato un gol di rara bellezza. Con un missile dai 30 metri, ha aiutato i suoi nella rimonta contro il Parma. I numeri parlando chiaro: su un totale di 128 presenze rossonere in tutte le competizioni, L’ivoriano ne ha disputate 122 da titolare, cioè il 95%. Il suo valore non è mai stato in discussione. Piuttosto facevano riflettere alcuni atteggiamente. La Gazzetta dello Sport riferisce come a Milanello non fosse sempre puntuale agli allenamenti. La lite in panchina con Biglia è ancora viva nella memoria di tutti, visto che stava per degenerare in rissa. E quando ha mostrato la maglia di Acerbi alla curva rossonera? Un atteggiamento poco sportivo, per il quale ha dovuto scusarsi.

calciomercato milan kessiè

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Uno firma, l’altro va via: annuncio di Massara

Cambia il futuro: resta in rossonero

L’anno scorso era stato vicinissimo all’addio: il Wolverhampton aveva messo le mani su di lui e ad oggi, ci sono tante squadre su di lui. Il suo vecchio allenatore Gattuso sogna ancora di averlo al Napoli con lui. Ma ad oggi, nonostante il bisogno di far cassa in casa rossonera, non c’è ragione che possa portarlo via da Milano. Anzi, si può anche cominciare a parlare di rinnovo contrattuale, visto che quello attuale scade nel 2022.

 

 


Continua a leggere