Napoli-Milan, Pioli: “Grande gara, stiamo facendo benissimo. Futuro? Non decido io”

| 13/07/2020 00:16

Napoli e Milan pareggiano al San Paolo, restando “ferme” in classifica: a Fuorigrotta è terminata 2-2 tra la squadra di Gennaro Gattuso e quella di Stefano Pioli.

lazio-milan infortunio

Napoli-Milan, Pioli: “

Dopo il triplice fischio, Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha analizzato la gara ai microfoni di Sky Sport.

“E’ stata molto dura per la qualità del Napoli e per quanto abbiamo speso contro la Juventus. Risultato positivo molto importante”.

Capacità di restare attaccati alla partita anche grazie ai giocatori più esperti?E’ una situazione che una squadra forte deve saper leggere. Gli ultimi nostri quattro avversari sono stati Roma, Lazio, Juventus e Napoli e siamo stati all’altezza. Abbiamo fatto un grande gol stasera. Il Napoli ha palleggiato meglio di noi“.

Ibrahimovic nervoso?Era arrabbiato perché stavamo perdendo ma è bello quando un giocatore lascia il campo e non è contento“.

Sembri più deciso, a cosa è dovuto?Io sono sempre stato convinto della qualità della squadra e dei miei giocatori. Per costruire una filosofia di gioco e una mentalità serve tempo e noi abbiamo lavorato insieme poco tempo. Adesso siamo squadra ed è giusto alzare l’obiettivo. Stanno diventando tutti positivi i risultati ed è durissima. I giocatori erano stravolti a fine partita“.

Pioli sul gol subito

Scelta di difendere bassi? “Ci prendiamo dei rischi a partire più bassi per poi andare ad attaccare la palla. La posizione di Zlatan è stata fatta fuori da un loro movimento”.

Kessie e Bennacer?Stanno dando tanto, si stanno conoscendo man mano. Ci danno buon palleggio ed ottime coperture ma hanno tirato la carretta fino ad oggi e ci saranno altre sei partite molto importanti. Vedrò di volta in volta e deciderò nel corso dei giorni. Mercoledì, con il Parma, farò qualche cambio“.

Futuro? Non ti viene da chiederti i motivi del possibile addio?Me lo chiedono in tanti ma non ci penso, e sono molto sincero. Alleno un grande club, dei giocatori che mi hanno sempre dato enorme disponibilità. Decideremo il 3 agosto, le scelte vanno fatto insieme. Adesso è troppo importante finire senza rimpianti. E’ dura anche per noi allenatori giocare ogni tre giorni. Non posso controllare le scelte altrui ma controllo il campo“.

Potrebbero interessarti anche

Calciomercato Napoli, Giuntoli: “Callejon sa che questa è casa sua”

Serie A – rileggi la sintesi di Napoli-Milan

Inter, la società valuta la situazione Brozovic: ecco cosa può succedere


Continua a leggere