Premier League, Zaha preso (ancora) di mira da tweet razzisti

| 12/07/2020 16:30

Non c’è pace per il calciatore, Wilfried Zaha, vittima ancora una volta di orribili frasi razziste sul suo conto. E’ stata aperta un’indagine.

Zaha su Twitter: “Questo il risveglio

I razzisti sono tornati alla carica contro Wilfried Zaha. Il nazionale ivoriano, purtroppo, non è nuovo a questi episodi di razzismo nei suoi confronti. Nell’ottobre 2019, infatti, sul suo profilo Twitter erano arrivati messaggi discriminatori. Stavolta provengono da alcuni tifosi del Birmingham City. Sul suo profilo social ha postato una sequenza di messaggi xenofobe, intitolandolo: “Questo il risveglio“. Tra i bruttissimi messaggi spicca anche uno con le immagini del KKK (Ku Klux Klan). Sono partiti subito i messaggi di solidarietà per l’attaccante del Crystal Palace (impegnato oggi nella partita di Premier League contro l’Aston Villa).

(www.gettyimages.it)

La polizia postale inglese ha aperto un’indagine su questo accaduto e per rintracciare gli autori di queste orribili frasi. Sperando sia l’ultima volta che un calciatore (e qualsiasi altra persona) riceva questi attacchi vergognosi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Stasera in TV calcio, tutte le partite in diretta di oggi domenica 12 luglio

Parla l’ex ct Hodgson: “Pene severe per chi fomenta il razzismo”

A dire la sua ci ha pensato l’ex tecnico dell’Inter e della nazionale inglese, Roy Hodgson: “Questo episodio dimostra ancora di più le ragione per cui i calciatori sostengono la campagna ‘Black Lives Metter’. Nel 2020 parliamo ancora di razzismo, che vergogna. Non esistono scuse, devono essere prese pene severe per queste persone“.


Continua a leggere