Juventus-Torino, la moviola al VAR: De Ligt rigore netto, ne manca un altro

| 05/07/2020 12:30

La Juventus ieri ha battuto il Torino  per 4-1: un risultato rotondo, arrivato anche grazie alle prodezze di Dybala e Cristiano Ronaldo ma anche con qualche polemica arbitrale…

Gli episodi arbitrali di Juve-Toro

Una gara ben gestita da Maresca, a cominciare chiaramente dal rigore poi trasformato da Belotti. Santo VAR: all’inizio l’arbitro non aveva ravvisato alcuna irregolarità, lasciando giocare. Fortuna per lui che è stato richiamato a rivedere la propria decisione, ragion per cui si è diretto personalmente al monitor: il tocco di De Ligt c’era ed era avvenuto anche con il braccio largo. Bene Irrati al Video Assistant Referee. Al 9′ minuto c’è stato il primo episodio controverso: Rabiot tocca la palla in area in maniera sospetta. In quel caso il direttore di gara non ha ritenuto necessario andare a verificare personalmente e si è fidato del silent check degli uomini al video.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus-Torino, sintesi e tabellino

Juventus-Torino, manca un rigore su Belotti

Altro episodio su cui discutere: al 70′ c’è un contatto tra Dybala ed Izzo. Il fallo giustamente non c’è e Maresca non lo fischia, ma poi estrae un cartellino giallo rivolto nei confronti dell’argentino per simulazione. Proteste dei bianconeri giustificate, pare eccessivo. Manca un rigore ai granata: l’episodio arriva al 72′. Belotti salta per agganciare un pallone in area di rigore, cadendo quindi a terra. Cuadrado gli rovina addosso, pestandogli anche il piede: il pallone si allontana e Maresca afferma che è tutto regolare. Rivedendo le immagini, appare invece solare il penalty.

 


Continua a leggere