Genoa-Juventus, Nicola: “Nessuna paura della retrocessione”

| 01/07/2020 00:08

La Juventus vince e convince contro il Genoa al Marassi: Davide Nicola, al termine del match, ha analizzato la sconfitta ai microfoni di Sky Sport.

Verona Genoa Nicola

Genoa-Juventus, Nicola: “Atteggiamento giusto, non ho paura”

Il Genoa è fortemente invischiato nella lotta alla retrocessione. Davide Nicola non è parso preoccupato dalla classifica. Ecco le parole del tecnico rossoblù.

“Non sono insoddisfatto della partita, l’atteggiamento e la distanza dei reparti mi ha convinto. Avevamo una squadra forte di fronte, avevamo intenzione di cambiare e alzare il baricentro. E’ chiaro che loro giocano di qualità ma è anche vero che la Juve non subiva reti da più di 500 minuti. Stiamo migliorando”.

Classifica fa paura?No, perché quando sono arrivato io eravamo praticamente ultimi. Ora siamo migliorati tantissimo. Dopo lo stop vanno riprese le qualità che avevamo adottato prima, abbiamo perso un po’ di intensità e di distanza. Sto inziando a vedere una squadra con intensità e ordine diverso“.

A febbraio eravate la squadra migliore, in cosa sono mancati i tuoi? “Non c’èè affatto delusione ma consapevolezza che uno stop lungo così toglie sincronia e convinzione di movimenti e precisione. Dobbiamo ritrovarla attraverso il lavoro. La prestazione mi è piaciuta. Nei primi 20′ del secondo tempo non siamo riusciti ad essere precisi come nel primo tempo e ci hanno fatto male ma ci hanno segnato dei gol di caratura individuale. Alla fine abbiamo proposto il nostro gioco, abbiamo accettato dei rischi e quindi segnato un gol”.

Nicola: “Attaccanti forti, stiamo crescendo gradualmente”

Pinamonti?Sta migliorando tantissimo, sia individualmente che con la squadra. Abbiamo giocatori importanti in attacco e sono felice di essere in difficoltà. Goran ha sempre avuto continuità, Iago Falque non giocava da tempo ma è chiaro che in queste partite vanno gestite bene le situazioni. Sono convinto che questa strada sia quella giusta. Bisogna distaccarsi dalle valutazioni che non badano alla crescita“.

Leggi anche – Genoa-Juventus, la sintesi completa del match


Continua a leggere