Bologna-Cagliari, Zenga difende i suoi: “Punto d’oro”

| 01/07/2020 23:33

Dopo il pareggio tra Bologna e Cagliari, il tecnico dei sardi ha parlato della partita e delle scelte dei due calciatori che hanno lasciato la rosa.

Bologna-Cagliari, le parole di Zenga

Soddisfatto per il punto conquistato fuori casa grazie al gol di un ritrovato Giovanni Simeone. Il tecnico del Cagliari, Walter Zenga, ha così parlato a fine partita: “La partita l’abbiamo impostata molto bene, abbiamo affrontato il Bologna con grande personalità poi sono iniziati un po’ di problemi. Senza considerare che abbiamo lasciato molti calciatori in Sardegna per infortunio, voglio ringraziare pubblicamente Pisacane per l’attaccamento che ha alla maglia e a Lykogiannis perché ha giocato in un ruolo che non gli appartiene. Abbiamo completamente rivoluzionato la difesa e fare le sostituzioni non è stato affatto semplice.

(www.gettyimages.it)

Per quanto riguarda la partita è un punto che ci teniamo stretto e che fa morale alla squadra. Ambizioni europee per la mia squadra? Vediamo come andrà a finire questo campionato, dobbiamo disputare ancora nove partite e può succedere di tutto“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bologna-Cagliari 1-1: segna Barrow, pareggio Simeone (VIDEO)

Zenga su Olsen e Cacciatore: “Rispetto le loro scelte, è la vita!

Il portiere Robin Olsen è ritornato alla Roma per fine prestito e non ha voluto rinnovarlo, mentre il difensore Fabrizio Cacciatore ha preferito lasciare la squadra alla scadenza del suo contratto. Il loro ex allenatore ha così dichiarato: “Fa parte della vita, ognuno fa quello che vuole. Li ringrazio per quello che hanno fatto con questa maglia. Cacciatore, di sicuro, avrebbe giocato dall’inizio oggi ma è inutile parlarne“.


Continua a leggere