Terremoto Roma, Petrachi non si dimette: tifosi contro Pallotta

| 16/06/2020 10:30

Roma Petrachi Pallotta | Non solo il bilancio in rosso e la mancata cessione al Gruppo Friedkin. Per la Roma negli ultimi giorni è scoppiato anche il caso Petrachi. Il direttore sportivo è in rapporti tesissimi con il presidente James Pallotta che vorebbe le dimissioni immediate dell’ex Torino. A sua volta, il ds non ha intenzione di schiodarsi dalla sua scrivania perché ritiene di non essere considerato un uomo importante all’interno della società.

notizie roma petrachi

(www.gettyimages.it)

Roma, scontro totale Petrachi-Pallotta: la ricostruzione

Il Corriere dello Sport, in edizione odierna, ha ricostruito i giorni tesi tra Gianluca Petrachi e James Pallotta che sono arrivati ad un rapporto ai minimi storici, nonostante l’inizio in estrema sintonia. Il direttore sportivo ieri era a Trigoria, ha assistito regolarmente all’allenamento in campo e successivamente ha parlato con Fienga, al quale ha ribadito la sua intenzione di non volersi dimettere. Giovedì scorso, Petrachi ha convocato Cavallo, il suo collaboratore di fiducia, nel suo ufficio e gli ha chiesto di scrivere un messaggio sul cellulare da inviare a Pallotta. La furia del ds è partita dalla dimenticanza del presidente del suo nome durante i ringraziamenti ai membri della società e anche per il mancato ok all’ingaggio di Pedro.

I rapporti, poi, sono diventati tesi anche con Fienga e Baldissoni che non hanno gradito gli sms del direttore sportivo, a pochi giorni dalla ripresa del campionato. Non si dimette e non fa un passo indietro: attende le scuse di Pallotta che, intanto, tardano ad arrivare.

Leggi anche – Roma, Fonseca fissa gli obiettivi: “Vogliamo qualificarci in Champions League”

roma

(www.gettyimages.it)

Roma, i tifosi si schierano contro il Presidente

Il caos societario ha portato anche i tifosi della Roma a schierarsi. James Pallotta non è ben visto da una frangia più o meno ampia della società giallorossa e gli ultimi avvenimenti hanno acuito l'”antipatia” verso il patron americano. In città, i tifosi chiedono l’addio del Presidente e gli attribuiscono anche la colpa dell’alterco con Petrachi. L’ambiente romano, dunque, a meno di due settimane dalla ripresa del campionato, non è affatto sereno.


Continua a leggere