Spadafora: “Il calcio non è solo Serie A. Calcetto? Non si riprenderà a breve”

| 13/06/2020 18:30

Serie A Spadafora Calcetto | La settimana scorsa il Governo ha dato l’ok definitivo per la ripresa del calcio italiano. Ieri è ufficialmente ripreso con la prima semifinale di ritorno di Coppa Italia che ha visto la Juventus spuntarla sul Milan e qualificarsi per la finale di mercoledì prossimo. Questa sera toccherà a Napoli e Inter scendere in campo e scoprire la seconda semifinalista. Il lavoro costante della Lega Calcio e del Ministro Spadafora ha portato alla ripresa del calcio italiano, seppur con delle riserve di natura scientifica.

spadafora

Spadafora: “Il calcio non è solo la Serie A”

Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport, in cui ha parlato del ritorno in campo delle squadre italiane e della ripresa degli sport amatoriali.

“Prima della ripresa c’è stato un percorso complicato e difficile ma lo sport non è soltanto il calcio e il calcio non è soltanto la Serie A. Siamo solo all’inizio, ma siamo già ad un punto importante. Gli allenamenti sono ripartiti, ieri il calcio è tornato in campo con la Coppa Italia. Resta il punto da chiarire relativo allo sport amatoriale e di contatto”.

Leggi anche – Coronavirus, i dati della Protezione Civile di oggi

spadafora serie a

Spadafora: “Calcetto? Finché non si è al sicuro non si riparte”

Il Ministro Spadafora, poi, si è soffermato sulla ripresa degli sport amatoriali di contatto, come calcetto e basket, per cui riceve numerose richieste.

“Il Ministro della Salute, Speranza, ha ritenuto di non autorizzare la ripresa del calcetto e di altri sport di contatto. Dobbiamo rispettare il distanziamento e indossare la mascherina: finché non saremo al sicuro, queste attività non potranno riprendere”.

Aiuti economici?Nei prossimi giorni verrà autorizzato anche l’accesso a fondo perduto a tutte le società dilettantistiche. Non dimentichiamo l’indennità di 600 euro, che verrà prorogata anche per chi è rimasto fermo a giugno“.


Continua a leggere