Coronavirus Lombardia, ora i magistrati indagano sul Premier Conte

| 01/06/2020 12:00

Coronavirus Lombardia, coronavirus e zone rosse: perché ora i magistrati devono indagare Giuseppe Conte

Coronavirus Lombardia Conte indagini | Attilio Fontana, Governatore della Lombardia, è finito nel mirino dell’Italia intera per la gestione della regione più colpita del paese dal Coronavirus Covid 19. Ora però, in merito alla chiusura anticipata delle regioni, quando tutto ebbe inizio, arriva una dichiarazione. E’ Maria Cristina Rota, procuratore di Bergamo, a spiazzare tutti. Pare che spettava al Governo e quindi al Premier Giuseppe Conte chiudere le zone rosse colpite a inizio epidemia, che aveva già inviato l’esercito e chiuse le zone di Codogno e Vò euganeo. Ora le indagini dei magistrati potrebbero arrivare fino al Premier Conte.

coronavirus conte

Coronavirus Lombardia, ora i magistrati indagano sul Premier Conte

Fontana, governatore della Lombardia, è stato interrogato nelle ultime ore. Presto, potrebbe toccare anche ai ministri Speranza e Lamorgese, fino ad arrivare addirittura alle indagini per il premier Giuseppe Conte. Attilio Fontana è già stato assolto. Pare, infatti, che toccava al Governo italiano prendere la dura decisione di mandare la Lombardia intera in lockdown. Così come presa la decisione di fare lo stesso inizialmente per le zone rosse e successivamente per l’Italia intera. Era chiaro sin da subito che si trattasse di emergenza Nazionale e in quel caso è il Governo a dover comandare e prendere decisioni anche nelle singole regioni.

conte europa turismo


Continua a leggere