Coronavirus Italia, tra due giorni inizia la Fase 2 bis: ecco cosa si può fare e cosa no

| 01/06/2020 15:00

Coronavirus Italia Fase 2 bis | La lotta contro il Coronavirus sta iniziando a portare risultati sempre più positivi. Così da dopodomani, mercoledì 3 giugno, sarà possibile tornare a muoversi e spostarsi con maggior fluidità. La ‘Fase 2 bis’ porterà tutti gli italiani a vivere con maggior leggerezza, pur mantenendo tutte le regole vigenti.

coronavirus fase due viminale

Coronavirus Italia, ‘Fase 2 bis’: ecco cosa si può fare…

L’Italia entra nella Fase 2 bis e inizia ad affrontare il ritorno alla completa normalità. Si potrà nuovamente tornare a spostarsi tra Regioni per qualsiasi motivo. Non sarà quindi più necessario firmare ed esibire alcuna. Saranno possibili i viaggi all’estero, nei Paesi membri dell’UE e all’interno dell’area Schengen. Ci si potrà recare anche in Vaticano, nel Principato di Monaco, nel Regno Unito, e a San Marino. Resteranno, però, in vigore le stesse regole di distanziamento sociale ma non sarà più obbligatorio l’uso della mascherina in strada (tranne in Lombardia, Friuli, Trentino, Piemonte, Campania e nella città di Genova). La mascherina è, però, obbligatoria se mancherà la distanza minima di 1 metro tra gli individui.

A partire da mercoledì gli italiani possono raggiungere anche le seconde case. Sono aperte anche le prenotazioni per le case vacanze, alberghi e simili così come riapriranno SPA e centri benessere.

napoli

…e cosa non si può fare

Ma non si potrà tornare a fare tutto. Gli spostamenti potrebbero non essere completamente liberi in tutte le Regioni: in Sardegna, Sicilia e Campania, ad esempio, è ancora prevista, fino al 7 giugno, la quarantena per chi arriva da fuori. Non saranno possibili i viaggi all’estero, in particolare nelle zone che hanno “vietato l’ingresso” agli italiani, come Grecia e Croazia.

Leggi anche >>> Ingresso negato agli italiani: la risposta di Di Maio ai Paesi esteri

In moto non è possibile portare amici ma solo conviventi. In auto non possono viaggiare insieme più di due persone (e in ogni caso serve la mascherina). Se appartenenti allo stesso nucleo familiare, invece, si può viaggiare anche tutti insieme. In spiaggia ci sono linee-guida che prevedono per ogni ombrellone uno spazio di 10 metri quadrati. Infine sarà vietato ballare: anche le discoteche si preparano a riaprire ma sarà possibile soltanto ascoltare la musica.


Continua a leggere