Bologna, Sansone: “Tutti vogliamo giocare, non ho paura”

| 30/05/2020 12:45

Notizie Bologna, Sansone: “Tutti vogliamo giocare, non ho paura”

Ultime Bologna | Nicola Sansone, attaccante del Bologna, ha parlato alla Gazzetta dello Sport della ripresa.sansone

Le parole di Sansone

«Noi calciatori vogliamo andare in campo. Poi bisogna vedere cosa succederà. Io paura non ne ho, ma…».

Paure degli ultimi giorni?

«Fortunatamente è passato. Mi chiedo: e se succede una positività durante il campionato come faremo, se fossero tanti in un club, non si creerebbe un dislivello tecnico? Oltre al tema della salute ovviamente…».

Germania?

«Hanno più fondi, più organizzazione e sono più ordinati. Erano meno impauriti di noi anche perché contagi e decessi sono minori ed avevano più posti in terapia intensiva rispetto all’Italia e quindi strutture forti a livello sanitario. E il settore calcio, beh, avanti anni luce. Un esempio: mio padre e mio fratello giocano a livello amatoriale a  Monaco di Baviera, un club fondato da un signore italiano nel ‘70. Loro hanno anche il centro sportivo».

Insegnamento?

«Che il calcio è importante ma la famiglia e la salute di più».

Juve?

«La prima con loro mi da carica. A differenza dell’assenza di pubblico…».

Van Gaal o Mihajlovic?

«Sinisa. A Van Gaal non perdono una cosa: sono un… baby, mi porta in panca col Bayern Monaco, stiamo vincendo 3-0 col Friburgo ma non mi manda in campo, una cosa che ha dato fastidio. Detto ciò mi ha insegnato anche lui: i passaggi sul piede forte del compagno, l’affinamento della tecnica…».

E Mihajlovic?

«Oltre a un comportamento tattico ha migliorato il mio attegiamenti E, nel guardarlo, ha dato a tutti una lezione non solo sportiva».

Sinisa Mihajlovic Bologna chemio Coppa Italia


Continua a leggere