Champions League, gare secche in città unica: spunta l’ipotesi Doha

| 30/05/2020 22:30

Champions League Finale Doha | La Champions League ripartirà e si concluderà. E’ la linea stabilita dalla UEFA sin dall’inizio dell’emergenza Coronavirus e subito dopo lo stop dei campionati. Si vuole portare a termine le competizioni europee ma mancano ancora i dettagli finali.

champions league doha

Champions League, spunta Doha tra le ipotesi

Tornare a disputare le gare intraeuropee è molto complicato, però. La UEFA vuole esporre il meno possibili i calciatori ad eventuali rischi sanitari che derivano dai tantissimi kilometri che separano le varie squadre europee. Per questo negli ultimi giorni è spuntata l’idea di disputare le gare, dai quarti in poi, in gara secca e in un’unica nazione. L’ipotesi più gettonata è quella di continuare la Champions League in Germania, dove sono già ricominciati i campionati in estrema sicurezza. Anche il Portogallo si è proposto come Paese ospitante della competizione. Ma stando a quanto si legge su calciomercato.it, la UEFA starebbe pensando addirittur al Qatar per completare la Champions.

Leggi anche – Serie A, Gravina annuncia il nuovo format e il ‘Piano B’

La Champions in Qatar anticipa i Mondiali

Tra due anni si giocheranno di Mondiali in Qatar e la capitale Doha potrebbe essere già la culla del calcio europeo per qualche mese. La Champions League si dovrebbe disputare ad agosto, con la finale programmata al 29 e la cittadina che affaccia sul Golfo Persico potrebbe essere la meta ideale. La UEFA è destinata a scegliere nelle prossime settimane e non sono escluse sorprese


Continua a leggere