Serie A, si parte coi recuperi: il nuovo calendario e gli orari

Dopo l’annuncio di ieri pomeriggio del ministro Spadafora, che ha affermato una volta per tutte che il campionato italiano riprenderà, si passa ora ai dettagli con la definizione del calendario.

La Coppa Italia prima della Serie A

In molti si erano chiesti quale fosse il giusto ordine. Alla fine, ha prevalso una soluzione mista, compromesso tra le varie esigenze. Si riparte con le partite in chiaro, visibili gratuitamente a tutti, come piace al ministro dello Sport. Fischio d’inizio quindi con JuventusMilan, poi con NapoliInter, il 13 giugno. La finale si disputerà 4 giorni dopo, il 17 giugno. Un calendario che si preannuncia per forza di cose ingolfato, ma che così facendo scontenta Juventus, Inter, Napoli e Milan, costrette ad uno sforzo in più rispetto alle altre società.

spadafora

Serie A, si riparte coi recuperi: ma è polemica

Ma poi sarà il momento di giocare di nuovo il campionato, ed in questo caso ha prevalso la logica: meglio disputare prima tutti i recuperi, per evitare che in caso di nuovo stop, alcune squadre abbiano partite in meno da giocare. Il week-end del 20 maggio quindi si giocheranno AtalantaSassuolo, Hellas VeronaCagliari, InterSampdoria e TorinoParma. Poi, soltanto a partire dal 22 giugno, sarà possibile immaginare che si riprenda con la 27ª giornata. Ma ecco spuntare un altro problema: giocare di pomeriggio, secondo i calciatori, è impossibile. Degli orari finora individuati, 17.15, 19.30 e 21.45, i campioni vorrebbero sfruttare soltanto gli ultimi 2.