Lazio, Diaconale: “Cairo e Agnelli contro Lotito, vogliono fargliela pagare”

| 29/05/2020 17:30

Lazio Diaconale Lotito | La Serie A è pronta a ripartire e con essa anche tutte le polemiche che da settimane hanno iniziato il classico percorso. Le ultime, anche abbastanza gravi, riguardano Claudio Lotito, presidente della Lazio, “accusato” di aver pagato parte dello stipendio di Zarate in nero e di far parte dello scandalo Calciopoli.

lazio-diaconale

Lazio, Diaconale: “Cairo e Agnelli vogliono farla pagare a Lotito”

In difesa del numero uno della Lazio ha parlato Arturo Diaconale, portavoce di Lotito, che ai microfoni di Punto Nuovo Sport Show ha chiarito la situazione.

Cairo ha una grande potenza, anche gli Agnelli, Lotito vuole giocare ad armi pari in un sistema in cui c’è una sproporzione di armi. Il suo attivismo è un modo per avere garanzia rispetto a questa disparità. Sicuramente, che ci sia l’intenzione di fargliela pagare, è un dato di fatto oggettivo. Il presidente è molto attivo e ha sempre voluto la ripresa del campionato perché conosce le conseguenze che ne derivano. Ora la Serie A riparte e guarda caso scattano una serie di polemiche, vecchie accuse, tutte quante rivolte a Lotito”.

Leggi anche – Lazio, Lotito sotto inchiesta: si attiva la Procura

Diaconale: “Non negheranno il diritto di crescita alla Lazio”

“Tanti indizi fanno una prova. Credo a questa frase di Agatha Christie. Qualcuno ha intenzione di depotenziare e mettere in cattiva luce Claudio Lotito. Si vuol far pagare a Lotito questa pretesa di giocare ad armi pari, questa è la mia impressione. Non posso non difendere il diritto di Lotito di navigare senza essere il bersaglio di siluri in un mare tempestoso, né il diritto della Lazio di crescere evitando di ritrovarsi in mezzo a sbarramenti che cercano di evitare di impedire questa crescita”.


Continua a leggere