Serie A, Castellacci: “Caso positivo in una squadra? Quarantena troppo lunga, impatto enorme”

| 28/05/2020 14:30

Notizie Serie A: Castellacci sulla quarantena

Notizie Serie A Castellacci | La Serie A si prepara per ripartire, ma ad oggi i dubbi continuano ad essere tanti. L’emergenza Coronavirus non ha fatto altro che seminare il terrore anche tra i giocatori: la condizione fisica manca, e si temono diversi infortuni, soprattutto per chi è stato fermo per così tanto tempo. Intanto nelle ultime ore si è aperto un altro dibattito riguardante la quarantena obbligatoria in caso di positività in una squadra. Questo è un rischio molto grande, e a parlarne è stato Castellacci, presidente dell’Associazione Medici Calcio, intervenuto a Radio Punto Nuovo. Queste le sue parole riportate dalla nostra redazione:

“Il caso a Bologna ha sicuramente spaventato in molti, se il collaboratore di Mihajilovic fosse stato positivo, allora tutta la squadra sarebbe dovuto andare in quarantena, continuano ad allenarsi però. Il rischio più grande è che ci sia un positivo in una squadra: la quarantena di 14 giorni avrebbe un impatto enorme, anche perchè sono tantissimi giorni e si avrebbero tante difficoltà nel recupero. Si dovrebbe ridurre il tutto a 7 giorni, magari favorendo il concludersi del campionato”

castellacci

Ripartenza Serie A: ancora tante criticità

Oltre alla questione quarantena, le criticità per questa ripartenza ci sono e sono ancora abbastanza grandi. A parlarne è stato Tommasi, presidente dell’AIC, il quale ha voluto elencare quali sono i rischi più grandi in cui ci si potrà imbattere una volta ripartito il calendario. Questo quanto riportato dalla nostra redazione. 

serie a


Continua a leggere