Serie A, si punta ad anticipare i recuperi: il piano

| 25/05/2020 18:30

Giovedì prossimo ci sarà il passaggio decisivo per il futuro della Serie A: un incontro tra i vertici del calcio stabilirà, una volta per tutte, se il campionato potrà ricominciare. La Lega ha un piano però per anticipare i tempi.

Serie A, recuperi il 13 giugno?

Chiaramente, ogni progetto è suscettibile di valutazione alla luce della curva epidemiologica. Ma a guardare anche i dati di oggi, lavorare con ottimismo verso una ripartenza è necessario. Così giovedì Dal Pino, nell’incontro con Spadafora, Gravina e gli altri vertici del pallone, chiederà di poter giocare innanzitutto i recuperi. Come a riportare tutti sullo stesso piano, per poi riprendere assieme. Il 13 giugno quindi, nell’idea della Lega, potrebbero giocarsi 4 partite: Atalanta-Sassuolo, Hellas Verona-Cagliari, Inter-Sampdoria e Torino-Parma.

Le ultime sono riferite da Sky Sport. L’idea è funzionale anche e soprattuto in caso di un nuovo stop: in quel caso, seppur la classifica dovesse essere congelata, o vi fosse un rischio playoff, in ogni caso tutte le squadre avrebbero disputato 26 partite. Ci sarà un consiglio in Lega domani: stando alle anticipazioni, sarà questa la proposta portata all’attenzione di Gravina e Spadafora.

ripresa serie a

Serie A, si giocherebbe 2 volte a settimana fino al 2 agosto

Qualora fosse approvata, vi sarebbe anche la certezza, giocando 2 volte a settimane, di finire la stagione per il 2 agosto, la data fissata dalla Uefa come indicativa per il termine dei campionati. Poi per 5 squadre (Juventus, Inter, Atalanta, Napoli e Roma) ci saranno le coppe europee, per una stagione davvero infinita.


Continua a leggere