Mondiali 2018, Caballero: “Minacciato di morte dopo gli errori”

| 25/05/2020 23:59

Mondiali 2018, Caballero shock: “Fui minacciato di morte, ecco cosa successe”

Mondiali 2018 – Caballero | Fu un disastro l’Argentina nel Mondiale del 2018, una chance sciupata quella della seleccion, che uscì in maniera drammatica – sportivamente parlando – dal Mondiale. Per mano della Croazia, che poi si rivelerà una Nazionale di primissimo livello, l’Argentina abbandonò l’esperienza in Russia. Tra i protagonisti in negativo c’è sicuramente l’estremo difensore del Chelsea, Willy Caballero. Il portiere però, a distanza di due anni, ha raccontato un triste episodio che lo ha visto protagonista: è stato minacciato di morte dopo gli errori commessi sul campo, contro la Croazia.

Mondiali 2018, Caballero shock: ecco le sue parole

mondiali 2018 caballero

E’ il racconto shock del portiere del Chelsea, Willy Caballero, direttamente ai microfoni di TNT Sports. La sua è una denuncia verso chi lo minacciò, nel non troppo lontano 2018: “Volevo solo evitare il pressing dell’avversario, per uscire palla al piede. Molti pensano che volevo scartare Rebic, in realtà cercai di alzare il pallone per tirarlo in avanti. E’ successo, l’Argentina andò fuori e io ne pagai le conseguenze. Il giorno dopo avevano tutti il mio numero. Non potete immaginare le cose che mi hanno detto in quei giorni, non è stato bello… Qualcuno addirittura mi ha minacciato di morte”. 

Il portiere continua il suo racconto: “L’Argentina è casa mia, ma tutto questo mi ha fatto riflettere molto. Un giorno tornerò a casa, ma non lo farò mai da calciatore. Ho paura”.


Continua a leggere