Governo, rissa sfiorata tra Lega e M5S: è successo tutto alla Camera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:45

Governo, Lega e M5S: scoppia la rissa in Camera, il presidente Fico costretto a sospendere la seduta

Governo – Rissa Lega e M5S | Scoppia il caos più totale nel corso della giornata. All’interno della Camera non le hanno mandate a dire, con l’attacco diretto sferrato dal deputato del Movimento 5 stelle, Riccardo Ricciardi, nei confronti della sanità della Regione Lombardia. Le parole hanno scatenato l’inferno in aula, costringendo il presidente della stessa Camera, Roberto Fico, a sospendere il dibattito.

Stando a quanto hanno raccolto i colleghi de La Repubblica, a pagarne le conseguenze sarebbe stato un microfono che era riposto sugli scranni dei parlamentari. La rabbia delle opposizioni a seguito delle pesanti accuse di Ricciardi, hanno visto protagonista il partito di Forza Italia. Il pugno sferrato al microfono, praticamente rotto, è stato scagliato da un deputato della Lega, che non ha contenuto la propria ira ed ha lasciato il proprio posto per raggiungere il collega politico, Ricciardi. Rissa praticamente sfiorata in Camera, con la tensione che non si è contenuta.

Ricciardi attacca e scoppia il caos in Camera: la rissa sfiorata tra Lega e M5S

rissa m5s lega

Una bagarre in Camera, con le opposizioni rappresentate dalla Lega e da Forza Italia, con la rissa sfiorata dopo le dichiarazioni di Ricciardi (Movimento 5 Stelle). La frase che ha scatenato l’ira delle opposizioni, riguarda la sanità della Regione Lombardia. Le parole di Ricciardi deridono la stessa: “Chi attacca il Governo sulle misure anti-Coronavirus, è la stessa che propone il ‘modello Lombardia’.”

coronavirus cts