Serie A, Castellacci: “Ritiro impossibile, manderemo lettera a Spadafora”

| 18/05/2020 11:45

Serie A, Castellacci: “Ritiro impossibile, manderemo lettera a Spadafora”

Notizie Serie AEnrico Castellacci, presidente dell’Associazioni dei Medici di Serie A, è tornato a parlare della ripresa del campionato nel corso di un’intervista concessa a Radio Anch’io Lo Sport:

“Parlare di sicurezza in momento di eccezionalità come questi risulta compliciato. Si potrà giocare rischiando il meno possibile, mettendo sul tavolo quelle proposte delle quali si era parlato ma che ora non saltano più fuori.  Devono esserci protocolli applicabili, finora non sono stati fatti tant’è che c’è stata una ribellione di club, medici sociali e addetti ai lavori. Serviva un tavolo senza burocrati”.castellacci

Castellacci difende la categoria

Castellacci teme lo sciopero dei medici?

 “Il medico è già carico di responsabilità civili e penali normalmente. Quando si ha a che fare con tanti soggetti ci sono delle responsabilità: i club, i medici competenti, gli stessi giocatori hanno delle responsabilità. Bisognerebbe firmare un foglio per attenersi alle lineee guida. Noi stamattina manderemo una lettera al Ministro Spadafora e ai presidenti Gravina Malagò da parte dei nostri legali. Vogliamo far chiarezza perchè i medici non sono gli unici responsabili“.

Ritiri per tutta la squadra?

“Visto quello che è successo con l’Inter, bastava sentire i club per capire le loro intenzioni. Un ritiro blindato è come una nuova quarantena. I giocatori sentiranno l’esigenza di tornare a casa. Impossibile, dobbiamo fare come la Germania”.


Continua a leggere