Anche il Belgio si ferma ora, è ufficiale: titolo al Club Brugge

| 15/05/2020 20:00

Come già ampiamente annunciato, dopo il campionato olandese e francese, anche quello belga ha deciso di dire basta. Che la decisione possa influenzare anche l’Italia?

Stop al campionato belga, arriva l’ufficialità

A nulla sono valse le parole di Ceferin, anche il Belgio si ferma. Si terranno in considerazioni le posizioni attuali di classifica: il titolo va al Club Brugge, che si qualifica anche per la fase a gruppi della prossima Champions League. Al terzo turno preliminare accederà il Gent. In Europa League Anversa e Sporting Charleroi, ai preliminari lo Standard Liegi. Retrocessione per il Waasland-Beveren.

Una decisione che può valere da esempio per l’Italia, sotto diversi punti di vista. Da un lato, la gestione dell’emergenza sanitaria. Potrebbe essere un appoggio decisivo per la frangia degli addetti ai lavori che non vuole tornare in campo. Giova però notare che il volume d’affari del campionato belga è molto diverso da quello italiano.

Altro aspetto da non sottovalutare però guardando verso i fiamminghi è che anche lì si preparano già i ricorsi delle squadre che si ritengono penalizzate. Qualora dovessero trovare appoggio anche presso le istituzioni europee, sarà possibile assistere ad un’estate ricolma di processi.

belgio

La situazione in Serie A

Dopo gli ultimi eventi, la certezza è che dalla settimana prossima, il 18 maggio, riprenderanno la sedute di gruppo. Dal punto di vista della ripresa, tiene banco il problema protocollo: per molti addetti ai lavori, è troppo stretto per poter avere applicazione.


Continua a leggere