Juventus, Bentancur scettico: “Serviranno 20 giorni prima di poter giocare”

| 14/05/2020 21:30

Notizie Juventus, Bentancur scettico sul ritorno in campo

Ultime Juventus | Rodrigo Bentancur, centrocampista bianconero, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Sky Sport. Il calciatore uruguaiano, tra i poche della Juve che ha deciso di restare a Torino in quarantena mentre quasi tutti gli altri stranieri della Juventus hanno preferito tornare nel loro Paese d’origine, ha spiegato la sua scelta a Sky Sport’. Questa era stata dettata dall’assoluta incertezza su tempi e modi dell’eventuale ripresa.

“Non si sapeva cosa sarebbe potuto succedere. Io ho fatto la quarantena a casa con la mia fidanzata e due amici, loro due in quel periodo erano venuti a trovarmi e dopo tre giorni è scattata la quarantena”.

Bentancur però non si è mai del tutto fermato e si è allenato con lo zio, che di mestiere fa il preparatore atletico:

“In questi 50 giorni ho fatto quasi 70 allenamenti con lui, anzi devo dire che mi ha ammazzato. Ho guardato qualche serie, come quella su Micheal Jordan”.

A meno di clamorosi colpi di scena, da lunedì 18 maggio il centrocampista potrà tornare in campo con i sue compagni:

“Due mesi, cinquanta giorni senza toccare il pallone è dura, credo che ci sia la necessità di iniziare a giocare con gli altri, sarà bellissimo. Ci vorranno 15-20 giorni”.Ultime Juventus squalifica Bentancur

Bentancur teme il caldo italiano

Alla ripresa del campionato il clima influirà molto sulla ripresa:

“Il caldo sarà una difficoltà, come la mancanza dei tifosi che per i calciatori contano molto. Bisognerà trovare il ritmo, la squadra che arriverà meglio sarà quella che potrà vincere. Ora dobbiamo ancora di più”.


Continua a leggere