Il bollettino della Protezione Civile di oggi venerdì 8 maggio

| 08/05/2020 18:00

Sta per arrivare il consueto aggiornamento da parte della Protezione Civile: non più in una conferenza stampa in diretta ma attraverso il bollettino quotidiano.

I dati forniti dalla Protezione Civile sulla lotta al covid-19

L’emergenza sanitaria non è ancora finita (in alcune aree del paese ancor di più che in altre), ma i numeri forniti dalla PC risultano utili anche per capire soprattutto se l’allentamento delle misure non abbia portato ad un significativo peggioramento della situazione globale. Una volta appurato che i posti in terapia intensiva non hanno un insostenibile livello di occupazione, allora si potrà guardare all’andamento dei contagi e degli attualmente positivi. Bisogna tener comunque presente però questi ultimi, risentono di un inevitabile ritardo rispetto alla reale situazione.

Il totale dei positivi attualmente è di 87.961 persone, il calo prosegue. I malati in terapia intensiva ad oggi sono 1.168, rispetto a ieri sono 143 in meno. Oggi sono stati fatti 63.775 tamponi (ieri 70.359). Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati è di 1 malato ogni 48,1 tamponi fatti, il 2,1%. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media del 2,4%.

coronavirus bollettino 2 maggio

I morti sono stati 243, mentre 24 ore fa erano stati 274: il calo non è sensibile, ma prosegue comunque il trend al ribasso. Il totale delle vittime in Italia supera quindi oggi le 30.000 persone (per la precisione 30.201).

Dei 1327 tamponi positivi di oggi, la maggior parte delle persone analizzate risiedono in Lombardia, con 634 nuovi positivi (il 47,7% dei nuovi contagi). Numeri come questi, inchiodano il decisore politico sulla legittimità delle aperture uguali per tutti, anche nelle aree più colpite. Tra le altre regioni più colpite dal coronavirus, l’incremento di casi è di 233 casi in Piemonte, 111 in Emilia Romagna, di 65 in Veneto, di 38 in Toscana, di 78 in Liguria e di 52 nel Lazio.

 


Continua a leggere