Fase 2: Conte apre parrucchieri, bar e ristoranti prima del previsto

| 07/05/2020 10:01

Tra qualche giorno cominceranno ad arrivare i primi risultati dell’allenamento delle misure di contenimento contro il Covid-19: stanto a quanto riportato dai giornali questa mattina, se i risultati dovessero essere confortanti, il Premier potrebbe anche procedere ad alcune riaperture prima del previsto.

Riaprono bar, ristoranti e parrucchieri a metà maggio

Nelle stime più catastrofiche, il loro momento poteva addirittura arrivare soltanto con l’estate, sperando intanto nella scomparsa del virus. Ed invece il momento potrebbe essere propizio per un’inversione di tendenza. Come riporta il Mattino, se il 18 maggio, a 2 settimane dall’inizio della fase 2, i contagi saranno sotto controllo, allora il Governo potrebbe procedere con la riapertura anticipata di bar, ristoranti e parrucchieri. Tutto avverrà ovviamente su base territoriale, secondo gli indici epidemiologici di ciascuna regione. Il tema sarà proprio oggetto di dibattito nella prossima conferenza Stato-Regioni.

Dal governo“, spiega Giuseppe Conte, “non c’è alcuna volontà di protrarre questo lockdown residuo, se c’è la possibilità di anticipare qualche data, possiamo anche valutare delle aperture ulteriori“. Gli esercizi in questione si sono già detti disposti ad allungare l’orario di lavoro, se necessario. Bar, ristoranti e parrucchieri quindi saranno aperti probabilmente per 18 ore al giorno, 7 giorni su 7.

Una situazione che va regolata quando prima. Anche perché le associazioni di categoria spiegano come tali chiusure stiano facendo prosperare chi pratica tali attività in modo abusivo.

conte coronavirus italia


Continua a leggere