Serie A, Spadafora shock: “Ripresa? Non se ne parla proprio”

Messaggio laconico del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, che allontana la ripresa degli allenamenti e l’inizio della Serie A, privilegiando invece le palestre.

Il messaggio shock di Spadafora

La frase del ministro è arrivata pochi istanti fa, attraverso i suoi profili social. Per molti aspetti, le sue parole sono state spiazzanti. Mentre infatti da più parti ci sono segnali di ripresa, con alcune Regioni che hanno acconsentito alla ripresa degli allenamenti e le società interessate che si sono subito attivate, l’intervento di Spadafora è una vera e propria doccia fredda.

No al calcio quindi, sì alle palestre, alle piscine ed ai centri di danza. Una battaglia questa del Ministro che non può che lasciare perplessi: l’ultima frase, sulla riapertura “al più presto” delle palestre e delle piscine, potenziali centri di contagio fra i più pericolosi, desta più di qualche dubbio. “Della ripresa del Campionato non se ne parla proprio“: non è chiaro se stia diventando una questione ideologica o semplicemente una posizione attendista rispetto ai dati che arriveranno nel corso della fase 2.

serie a spadafora

Serie A, quale futuro?

Al momento quindi, ripiombano nell’oblio le speranze di vedere le squadre in campo, ad allenarsi, già a partire da questa settimana. In attesa di ulteriori sviluppi, a partire dai vertici del calcio (Lega e FIGC), per questa sera le luci sui campi restano spente.